Massima numero 80 del 20 luglio 2016

istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 presentata congiuntamente da Terme di Chianciano Immobiliare S.p.a. e Alderighi Impianti S.r.l. - Procedura negoziata ai sensi dell’art. 122, comma 7 del d.lgs. 163/2006 per l’affidamento dei lavori di “completamento del comparto benessere nell’ambito del complesso Piscine termali THEIA annesse allo Stabilimento Sillene in Chianciano Terme (SI) via della Foresta snc”. Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa. Importo a base di gara: euro 967.615,74. Data invito: 24 febbraio 2016

vai alla delibera

Riferimenti normativi: n.d.

Parole chiave: Anticipazione del prezzo – eterointegrazione – applicazione anche in assenza di disposizioni del bando

L’art. 26-ter del d.l. 69/2013,  convertito dalla l. 98/2013 e l’art. 8, commi 3 e  3-bis del d.l.192/2014, convertito dalla . 21/2016), recanti l’obbligo per la  stazioni appaltanti di corrispondere, nei casi previsti dalla norma,  l’anticipazione del prezzo nella misura prestabilita del 20% sono norme  imperative che, in forza del principio dell’eterointegrazione, si inseriscono  di diritto nella disciplina di gara anche in sostituzione di eventuali clausole  difformi.