Delibera numero 1074 del 11 ottobre 2017

Provvedimento di ordine volto all’attuazione di disposizioni di legge in materia di trasparenza - adeguamento del sito web istituzionale del Comune di Eboli alle previsioni del d.lgs. 33/2013.

 

Procedimento UVOT/ 1743-2016

Il Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione

 

nell’adunanza dell’11 ottobre 2017;

visto l’articolo 1, comma 3, della legge 6 novembre 2012, n. 190, secondo cui l’Autorità «esercita poteri ispettivi mediante richiesta di notizie, informazioni, atti e documenti alle pubbliche amministrazioni e ordina l’adozione di atti o provvedimenti richiesti dal piano nazionale anticorruzione e dai piani di prevenzione della corruzione delle singole amministrazioni e dalle regole sulla trasparenza dell’attività amministrativa previste dalla normativa vigente, ovvero la rimozione di comportamenti o atti contrastanti con i piani e le regole sulla trasparenza»;

visto l’articolo 45, comma 1, del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, secondo il quale l’Autorità controlla l’esatto adempimento degli obblighi di pubblicazione previsti dalla normativa vigente, esercitando poteri ispettivi mediante richiesta di notizie, informazioni, atti e documenti alle amministrazioni pubbliche e ordinando di procedere, entro un termine non superiore a trenta giorni, alla pubblicazione di dati, documenti e informazioni ai sensi del citato decreto, all’adozione di atti o provvedimenti richiesti dalla normativa vigente, ovvero la rimozione di comportamenti o atti contrastanti con le regole sulla trasparenza;

visto il Regolamento sull’esercizio dell’attività di vigilanza sul rispetto degli obblighi pubblicazione di cui al d.lgs. 33/2013, approvato con delibera del Consiglio del 29 marzo 2017 e pubblicato in G.U. n. 91 del 19 aprile 2017 con il quale l’Autorità ha disciplinato, tra l’altro, all’art. 11 tra gli atti conclusivi del procedimento quello di ordine di cui all’art. 45 comma 1 del citato decreto;

visto il decreto legislativo 25 maggio 2016, n. 97 «Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell'articolo 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche» e , in particolare, le modifiche introdotte all’art. 37 del d.lgs. 33/2013;

visto . .omissis. .(rif. nota prot. n. 44247 del 16 marzo 2016), con il quale sono state segnalate - tra l’altro - violazioni delle normativa in materia di trasparenza da parte del Comune di Eboli, con specifico riferimento all’art. 37 del d.lgs. 33/2013, già oggetto di precedente esposto all’Autorità (nota del 21/10/2015, prot. n. 137955), e successiva integrazione (nota del 25/11/2015, prot. n. 159520);

vista la verifica della sezione “Amministrazione trasparente” effettuata dall’ufficio Uvot in data 5 e 6 aprile 2016, che ha evidenziato carenze di contenuto della sotto-sezione “Bandi di gara e contratti” con riferimento alla omessa/incompleta pubblicazione delle delibere a contrarre, degli elenchi annuali in adempimento all’art.1, co.32, l.190/2012, dei bandi di gara; delle informazioni sulle singole procedure, degli avvisi sui risultati, degli avvisi di preinformazione, degli avvisi sul sistema di qualificazione e l’omessa pubblicazione del documento di attestazione OIV relativo al 2016;

vista la nota Anac del 11/04/2016, prot. n. 57823, con la quale è stato richiesto al Responsabile della trasparenza del Comune di Eboli di pubblicare all’interno della sezione “Amministrazione trasparente” del sito istituzionale i dati risultati mancanti e/o incompleti, come accertati a seguito della verifica suddetta;

vista la nota del 2/05/2016, prot. n. 0068786, a firma congiunta del RT e Sindaco dell’amministrazione comunale, con la quale sono state riscontrate le richieste dell’Autorità e precisato che, salvo la non ricorrenza di alcune tipologie di dati da pubblicare, era in corso da parte dell’ente il perfezionamento della sezione AT;

considerato che nel corso del procedimento sono intervenute modifiche alla normativa in materia di trasparenza apportate dal d.lgs. 97/2016 che hanno interessato anche l’art. 37 del d.lgs. 33/2013;

vista la successiva verifica della sezione “Amministrazione trasparente” effettuata dall’Ufficio in data 25/26 settembre 2017 - al fine di addivenire all’atto conclusivo del procedimento - che ha evidenziato il permanere di carenze nella sotto-sezione “Bandi di gara e contratti”, con riferimento a:

  • Delibere contrarre: non risultano sempre pubblicate le delibere per affidamenti annualità 2016 e 2017;
  • Bandi di gara: non sono risultati pubblicati i bandi relativi all’affidamento   omissis   (procedure del 7/2/2014 e 16/2/2016);
  • Datirelativi alle singole procedure di gara ex art. 37 del d.lgs. 33/2013: non sempre risultano complete le informazioni su procedure di affidamento relative ad es. importo somme liquidate, tempi di completamento;
  • Avvisi sui risultati della procedura di affidamento:non risultano pubblicati gli avvisi su procedure di affidamento;

e in relazione ai nuovi obblighi di pubblicazione introdotti dal d.lgs. 97/2016, è risultata l’omessa pubblicazione di:

  • Provvedimenti di esclusione e le ammissioni all’esito delle valutazioni dei requisiti soggettivi, economici-finanziari e tecnico-professionali;
  • Composizione della commissione giudicatrice e i curricula dei suoi componenti;
  • testo integrale di tutti i contratti di acquisto di beni e servizi di importo unitario stimato superiore a 1 milione di euro in esecuzione del programma biennale e suoi aggiornamenti;
  • resoconti della gestione finanziaria dei contratti al termine della loro esecuzione;
  • atti relativi agli affidamenti diretti di lavori, servizi e forniture di somma urgenza e di protezione civile;

richiamate le indicazioni fornite dall’Anac con delibera n. 1310/2016 contenente le “Prime linee guida recanti indicazioni sull’attuazione degli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni contenute nel d.lgs. 33/2013 come modificato dal d.lgs. 97/2016” e Allegato 1;

tutto ciò premesso e considerato

ORDINA 

al Comune di Eboli ai sensi dell’art. 45, comma 1, del decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33, di pubblicare nella sezione “Amministrazione trasparente” del proprio sito web, le informazioni e i dati ancora mancanti all’interno della sottosezione “Bandi di gara e contratti” nel rispetto degli obblighi di trasparenza previsti dalla normativa vigente segnalando, in particolare, che gli atti oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi del d.lgs. 50/2016 possono essere pubblicati anche tramite link ad altre parti del sito, in attuazione dell’art. 9 del d.lgs. 33/2013. 
Il riscontro a quest’Autorità dovrà pervenire entro e non oltre 30 giorni dalla ricezione della presente, all’indirizzo PEC protocollo@pec.anticorruzione.it.
In caso di mancato adeguamento dell’amministrazione si procederà ai sensi dell’art. 20, comma 3 del vigente Regolamento sull’esercizio dell’attività di vigilanza.

Il presente provvedimento è comunicato al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, all’amministrazione comunale nonché all’organismo indipendente di valutazione (OIV) o altro organismo con funzioni analoghe.

 

Raffaele Cantone

Depositato presso la Segreteria del Consiglio il 26 ottobre 2017                    
Il Segretario dott.ssa Maria Esposito

Documento formato pdf (109 Kb)