Delibera numero 928 del 06 settembre 2017

"Istituzione del Ruolo del personale dell’Autorità Nazionale Anticorruzione"

VISTO l’art. 19 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90 convertito con legge 11 agosto 2014, n. 114, con il quale è stata soppressa l’Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture e i compiti e le funzioni sono state trasferite all’Autorità Nazionale Anticorruzione ed, in particolare, il comma 3, lett. a) del citato art. 19, ove si dispone che “ il personale attualmente in servizio presso l’ANAC, appartenente ai ruoli delle amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni, confluisce in un unico ruolo insieme con il personale della soppressa Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture individuato nel piano di riordino”;

VISTO il Piano di riordino dell’ANAC presentato dal Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione al Presidente del Consiglio dei Ministri, ai sensi dell’art 19, comma 3, del decreto legge 24 giugno 2014, n. 90 convertito con modificazioni dalla legge 11 agosto 2014, n. 114 ed approvato con dPCM 1° febbraio2016, registrato alla Corte dei Conti il 10 febbraio 2016;

VISTA la Legge 21 giugno 2017, n. 96, che all’Art. 52-quater rimette all’autonomia regolamentare dell’Autorità la disciplina dell’organizzazione e del funzionamento dell’ANAC nonché l'ordinamento giuridico e il trattamento economico del proprio personale, prevedendo al contempo, nelle more dell’esercizio dell’autonomia regolamentare, l’applicazione delle disposizioni e della disciplina previste nel Piano di riordino;

VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e ss.mm.ii. recante ”Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche” che trova applicazione al personale dell’Autorità nei limiti di quanto previsto dal suddetto Piano di riordino;

VISTO l’Ordinamento Professionale della ex AVCP approvato con delibera n.2 DGO/08 del 19/11/2008;

VISTO il ruolo della soppressa Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture di cui il Consiglio della stessa Autorità ha preso atto nell’adunanza del 29/30 luglio 2009;

VISTO il parere del Consiglio di Stato n. 1708/2006 in merito alla definizione del ruolo organico del personale dell’Autorità Nazionale Anticorruzione;

VISTO la deliberazione assunta dal Consiglio nell’adunanza del 6 settembre 2017;

DELIBERA

 

Art.1
(Oggetto)

E’ approvato il ruolo dell’Autorità Nazionale Anticorruzione come risultante dalla documentazione allegata alla presente delibera che ne costituisce parte integrante.
Il presente ruolo sostituisce, con decorrenza 10 febbraio 2016, il ruolo della soppressa Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture.

Art.2
(Criteri)

Il ruolo è articolato per fascia retributiva e, all’interno di ciascuna fascia, il personale è ordinato secondo i seguenti criteri:

  1. anzianità nella qualifica di appartenenza in AVCP/ANAC;
  2. anzianità nella qualifica di appartenenza in altre pubbliche amministrazioni;
  3. anzianità di ruolo nella pubblica amministrazione;
  4. anzianità anagrafica.

Art. 3
(Aggiornamento e Revisioni)

Il ruolo di cui all’art.1 sarà aggiornato in relazione a nuove assunzioni o progressioni interne, con gli stessi criteri di compilazione.
Il ruolo sarà, altresì, soggetto a revisione a seguito di modifica dell’ordinamento professionale.

Art. 4
(Pubblicità)

Il presente ruolo è pubblicato sul sito istituzionale dell’Autorità e di tale pubblicazione viene dato avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Il Presidente
Raffaele Cantone

Depositato presso la Segreteria del Consiglio in data 25 settembre 2017

Il Segretario, Maria Esposito

Documento formato pdf