Massima numero 5 del 04 luglio 2018

Accordo stipulato tra RFI ed ISPRA in data 16 gennaio 2018 - affidamento a terzi di servizi di ricerca e sviluppo - applicazione dell’art. 158 del d.lgs. 50/2016 - richiesta di parere.

vai alla delibera

Riferimenti normativi: Art. 158 del d.lgs. 50/2016

Parole chiave: Servizi di ricerca e sviluppo - deroga all'applicazione del Codice - condizioni

Ai sensi dell'art. 158 del d.lgs. 50/2016, ai fini dell'affidamento di servizi di ricerca e sviluppo si applicano le disposizioni del Codice nel caso in cui siano soddisfatte entrambe le seguenti condizioni: i risultati appartengono esclusivamente all'amministrazione aggiudicatrice e all'ente aggiudicatore, affinchè li usi nell'esercizio della sua attività; la prestazione del servizio è interamente retribuita dall'amministrazione aggiudicatrice e dall'ente aggiudicatore. La deroga all'evidenza pubblica è prevista e consentita esclusivamente nel caso in cui attraverso il servizio di ricerca e sviluppo si persegua una finalità scientifica a vantaggio e nell'interesse dell'intera collettività, quindi ove non ricorrano entrambe le condizioni previste nell'art. 158 del d.lgs. n. 50/2016, fermo restando il rispetto anche in tale caso dei principi sanciti dall'art. 4 del Codice.