Delibera numero 86 del 17 giugno 2010

Parere della Commissione sulla richiesta dell’ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, per la nomina dei componenti dell’Organismo indipendente di valutazione (art. 14, co. 3, decreto legislativo n. 150/2009)

Parere della Commissione sulla richiesta dell’ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, per la nomina dei componenti dell’Organismo indipendente di valutazione (art. 14, co. 3, decreto legislativo n. 150/2009)

LA COMMISSIONE

visti gli articoli 13, comma 6, lett. g) e 14, commi 3 e 7, del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150;

letta la delibera n. 04/2010 del 16 febbraio 2010 recante la definizione dei requisiti per la nomina dei componenti dell’Organismo indipendente di valutazione (OIV);

ESAMINATA

la richiesta di parere formulata, in data 30 marzo 2010, prot. ENEA/2010/19862/UCP, dal Commissario dell’ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile e la nota integrativa del 19 maggio 2010, prot. ENEA/2010/29579/UCP, in risposta all’invito a riesaminare la composizione indicata,

PREMESSO

La richiesta di parere è formulata dal Commissario dell’Ente ed è accompagnata da una relazione illustrativa della scelta effettuata e dai curricula delle persone alla cui nomina si intende procedere.

Sul piano organizzativo, l’Amministrazione ha optato per la costituzione dell’OIV in forma collegiale, in considerazione dei compiti istituzionali dell’Agenzia, della dotazione organica (3.000 dipendenti) e della dislocazione sul territorio nazionale.

La composizione – Ing. Michele Cozzolino, dott. Sergio Gargiulo e dott.ssa Marina Leonardi – è stata individuata, secondo quanto indicato nella relazione di accompagnamento, informando il personale, ai fini delle autocandidature, con circolare commissariale pubblicata sul sito istituzionale.

Si riferisce altresì che i candidati su cui è ricaduta la scelta, a seguito dell’esame dei curricula, hanno maturato una pluriennale esperienza in posizioni di rilevanza organizzativa, acquisendo una notevole competenza in ordine ai fini istituzionali dell’Agenzia, all’assetto organizzativo, ai flussi informativi, nonché ai relativi processi decisionali.

CONSIDERATO

1. Il parere sulla costituzione e la nomina dell’OIV è stato richiesto ai sensi dell’articolo 14, comma 3, del decreto legislativo n. 150 del 2009, che prevede che tale nomina avvenga “sentita la Commissione”, cui l’Amministrazione è tenuta a comunicare, ai sensi del comma 7 della medesima disposizione, i curricula dei componenti.

Trattasi a giudizio della Commissione di parere obbligatorio, perché prescritto per legge, ancorché non vincolante, non essendovi qualificazione in tal senso, anche se – secondo i principi – l’Amministrazione che intenda discostarsene è tenuta a fornire idonea motivazione.

La richiesta di parere è stata correttamente posta prima del decreto di nomina, dovendosi ritenere -secondo i principi – che i pareri si collochino all’interno del procedimento di formazione del provvedimento amministrativo cui si riferiscono e quindi, nella fattispecie in esame, prima dell’atto di nomina.

La Commissione, in sede di emanazione del parere, deve, in primo luogo, tener conto dei parametri normativi di riferimento concernenti la nomina dei componenti degli OIV e l’attività che tali organismi sono chiamati ad espletare. Deve, altresì, valutare la coerenza della nomina proposta con i requisiti definiti dalla Commissione, ai sensi dell’articolo 13, comma 6, del decreto legislativo n. 150, con la menzionata delibera n. 4 del 2010.

2. Sul piano formale e procedurale si rileva che: la richiesta di parere è pervenuta dal Commissario dell’Agenzia; la scelta per la costituzione in forma collegiale dell’Organismo è stata effettuata nella consapevole autonomia organizzatoria che appare non irragionevole in relazione alle funzioni ed alle dimensioni dell’Ente; la richiesta di parere è accompagnata da una relazione illustrativa, corredata come prescritto dai curricula.

Quindi sul piano formale e procedurale la richiesta di parere è da ritenere conforme a quanto indicato dalla Commissione nella delibera n. 4/2010.

3. Per quanto riguarda la scelta dei candidati, gli stessi posseggono i requisiti generali di conoscenza ed esperienza definiti dalla Commissione e non incorrono nei requisiti ostativi di cui al par. 2.4 della delibera.

La composizione dell’Organismo (Ing. Cozzolino, nato nel 1953; dott. Gargiulo, nato nel 1945; dott.ssa Leonardi, nata nel 1958) supera l’età media indicata nella delibera n. 4/2010, mentre risulta pienamente coerente con il carattere multidisciplinare delle competenze ed il principio delle pari opportunità.

In particolare, l’Ing. Cozzolino è in possesso della laurea in Ingegneria. Ha frequentato corsi di formazione (Internal Audit, reingegnerizzazione dei processi e workflow management, contabilità analitica e controllo di gestione) e di specializzazione (project management).

Rispetta il requisito linguistico (inglese e francese) e delle conoscenze informatiche.

Ha maturato una significativa esperienza presso l’Amministrazione interessata in materia di pianificazione e controllo: dal 2002-2009 è stato responsabile dell’unità organizzativa “Pianificazione, Budgeting e Controllo di gestione” ed attualmente ricopre l’incarico di responsabile dell’Unità Centrale “Pianificazione e Controllo”.

Il dott. Gargiulo è in possesso della laurea in Psicologia.

Rispetta il requisito linguistico e delle conoscenze informatiche (desumibili dall’esperienza di elaborazione di un sistema di pesatura delle posizioni dirigenziali dell’ENEA, mutuato dal metodo Hay).

Ha maturato una significativa esperienza presso l’Amministrazione interessata in materia di sviluppo, gestione e valutazione del personale, attualmente in qualità di responsabile dell’Unità Centrale “Personale”.

La dott.ssa Leonardi è in possesso della laurea in Scienza delle Preparazioni Alimentari.

Rispetta il requisito linguistico (inglese e tedesco) e delle conoscenze informatiche.

Ha maturato la propria esperienza professionale in qualità esperta di gestione progettuale nel settore agroalimentare ed agroindustriale. Dal 2002 al 2007 è stata responsabile del Nucleo di Agenzia dell’Unità Tecnico Scientifica Biotecnologie, Protezione della Salute e degli Ecosistemi (BIOTEC) ed attualmente è responsabile dell’Unità “Relazioni Internazionali” dell’ENEA. È iscritta all’Albo dei Valutatori CRUI e dei Valutatori dei programmi di sviluppo precompetitivo del Ministero dello Sviluppo Economico.

4. La scelta dei candidati è, infine, motivata anche in relazione all’accertamento delle caratteristiche personali, della capacità di promuovere e guidare processi innovativi e delle capacità relazionali, come si evince dalle relazioni degli interessati e dai curricula, in cui risulta la partecipazione a numerosi gruppi di lavoro.

5. Nel merito della scelta dei candidati, relativamente ai rilievi mossi dalla Commissione in sede interlocutoria, va osservato che il Commissario dell’ENEA, nel confermare, con i chiarimenti di cui alla nota integrativa, i nominativi indicati nella richiesta di parere, motiva la propria decisione argomentando in ordine alla criticità segnalata dalla Commissione (superamento dell’età media dei componenti, con particolare riferimento alla circostanza che il dott. Gargiulo è in pensione).

Al riguardo, si riferisce che, dopo aver valutato le candidature di tre soggetti esterni, si è ritenuto opportuno indicare tre candidati interni, la cui età media (57 anni), è superiore a quella dei dipendenti dell’ENEA (50 anni), essendo stata richiesta un’esperienza quinquennale.

Si evidenzia, inoltre, che la scelta è stata operata tenuto conto del peculiare statuto dell’Agenzia, nonché delle competenze professionali degli interessati, e che la composizione indicata appare la più idonea ad espletare le attività previste dal decreto legislativo n. 150/2009.

Con particolare riguardo alla candidatura del dott. Gargiulo si sottolinea, altresì, che l’interessato è in possesso di una peculiare e trentennale esperienza in materia di gestione del personale dell’Agenzia e che la sua presenza è ritenuta indispensabile in rapporto alle specificità organizzative dell’Amministrazione.

5. La Commissione, alla luce dei predetti chiarimenti forniti dal Commissario, prende atto, in particolare, di quanto riferito con riguardo alla candidatura del dott. Gargiulo, invitando l’Agenzia ad adeguarsi ai criteri della delibera n. 4/2010 relativi all’età, al più tardi in sede di primo rinnovo della composizione dell’OIV.

DELIBERA

di esprimere, allo stato, parere favorevole nei termini di cui in motivazione.

Roma, 17 giugno 2010

Il Presidente

Antonio Martone

Delibera n.86.2010