Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’articolo 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136


Consultazione on line del 13 aprile 2017 – invio contributi entro il 2 maggio 2017



L’Autorità, sulla base delle disposizioni sulla tracciabilità dei flussi finanziari di cui agli artt. 3 e 6 della legge n. 136/2010 e alla luce dell’allora vigente d.lgs. n. 163/2006, con la determinazione n. 4 del 7 luglio 2011 ha adottato le «Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’articolo 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136». Il contesto legislativo su cui si basavano le predette Linee guida sulla tracciabilità risulta, oggi, sensibilmente mutato a seguito dell’entrata in vigore del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50. Da qui la necessità di un aggiornamento della determinazione n. 4/2011. A tal fine, si sottopone a consultazione pubblica, ai sensi del Regolamento dell’08/04/2015 recante la disciplina della partecipazione ai procedimenti di regolazione e del Regolamento del 27/11/2013 recante la disciplina dell’analisi di impatto della regolamentazione (AIR) e della verifica dell’impatto della regolamentazione (VIR), lo schema di delibera di aggiornamento  della determinazione n. 4/2011, finalizzato ad acquisire il punto di vista dei soggetti interessati sulle novità ivi riportate. Si chiede, pertanto, di inviare osservazioni, indicare ulteriori elementi che si ritiene opportuno approfondire e proporre integrazioni su specifici aspetti.
Il termine per la presentazione delle osservazioni è fissato alle ore 18 del 2 maggio 2017, mediante compilazione dell’apposito modello.

Documento in consultazione – formato pdf

Avviso: per utilizzare correttamente il modulo per la compilazione e l’invio dei contributi on line si deve usare il programma Adobe Reader 8 o versioni successive. Per scaricare gratuitamente il programma Acrobat Reader: http://www.adobe.com/products/acrobat/readstep2.html. Si consiglia di salvare il modulo sul desktop del PC e aprirlo con Adobe Reader come sopra indicato. In alternativa è necessario impostare Adobe Reader come lettore predefinito del proprio browser (Internet Explorer; Firefox; Google Chrome; Safari; ecc.)