Aggiornamento delle linee guida n. 6 di attuazione del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, recanti “Indicazione dei mezzi di prova adeguati e delle carenze nell’esecuzione di un precedente contratto di appalto che possano considerarsi significative per la dimostrazione delle circostanze di esclusione di cui all’art. 80, comma 5, lett. c) del Codice”


Consultazione on line del 12 giugno 2017 – invio contributi entro il 28 giugno 2017



Documento di consultazione relativo all’aggiornamento delle linee guida n. 6 di attuazione del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, recanti “Indicazione dei mezzi di prova adeguati e delle carenze nell’esecuzione di un precedente contratto di appalto che possano considerarsi significative per la dimostrazione delle circostanze di esclusione di cui all’art. 80, comma 5, lett. c) del Codice”

A seguito dell’approvazione del d.lgs. 19 aprile 2017, n. 56 e delle richieste di chiarimenti pervenute, l’Autorità ha ritenuto necessario procedere ad una revisione delle linee guida in oggetto e sottoporre a consultazione il documento aggiornato. Le principali modifiche apportate sono indicate nella Relazione illustrativa che accompagna il documento di consultazione.
Gli stakeholders sono invitati a esprimere il loro avviso esclusivamente sulle parti oggetto di modifica, utilizzando l’apposito modello, senza procedere a scansioni dello stesso, entro il giorno 28 giugno alle ore 18.00. In particolare, sono invitati a far pervenire osservazioni in merito alle scelte adottate dall’Autorità con riferimento alle possibili interpretazioni delle modifiche normative introdotte dal decreto correttivo.
Si avverte che i contributi che perverranno con modalità diverse non potranno essere tenuti in considerazione.

Linee guida n. 6 – formato pdf (527 Kb)
Relazione illustrativa – formato pdf (176 Kb)
Modulo osservazioni

Avviso: per utilizzare correttamente il modulo per la compilazione e l’invio dei contributi on line si deve usare il programma Adobe Reader 8 o versioni successive. Per scaricare gratuitamente il programma Acrobat Reader: http://www.adobe.com/products/acrobat/readstep2.html. Si consiglia di salvare il modulo sul desktop del PC e aprirlo con Adobe Reader come sopra indicato. In alternativa è necessario impostare Adobe Reader come lettore predefinito del proprio browser (Internet Explorer; Firefox; Google Chrome; Safari; ecc.)