Valutazione di impatto della regolamentazione sul bando-tipo n. 1/2014 per l’affidamento di servizi di pulizia e igiene ambientale degli immobili - 21 settembre 2015


Questionario on-line per il RUP competente da inviare entro 30 giorni dalla ricezione della pec - Invito ad osservazioni per le associazioni e gli operatori economici da inviare entro il 21 ottobre 2015



L’Autorità, ai sensi di quanto disposto dall’art. 64, comma 4-bis, del d.lgs. 163/06, ha adottato il bando-tipo n. 1/2014 per l’affidamento di servizi di pulizia e igiene ambientale degli immobili, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, n. 78 del 3.4.2014.
In applicazione dell’art. 9 del regolamento «Disciplina dell’analisi di impatto della regolamentazione (AIR) e della verifica dell’impatto della regolamentazione (VIR)», al fine di verificare il grado di raggiungimento degli obiettivi regolatori, l’Autorità ha predisposto un questionario informatico rivolto alle stazioni appaltanti che, successivamente alla data di entrata in vigore del bando-tipo, sulla base delle informazioni presenti nella Banca dati nazionale sui contratti pubblici, risultano aver indetto procedure per l’affidamento di servizi di pulizia e igiene ambientale degli immobili.
Il questionario è accessibile al link sotto riportato e deve essere compilato dal RUP competente, che fornirà le risposte entro 30 giorni dalla ricezione della pec; in mancanza, l’Autorità darà avvio ad un procedimento sanzionatorio ai sensi dell’art. 6, co. 11, del d.lgs. 163/2006
Vai al Questionario
Istruzioni per la compilazione
Comunicato del Presidente


Per le associazioni e gli operatori economici
L’Autorità ritiene opportuno invitare a fornire eventuali osservazioni anche le associazioni rappresentative delle imprese e gli operatori economici, in special modo quelli che hanno partecipato alle procedure in cui è stato utilizzato il bando-tipo n.1/2014, con particolare riguardo ai seguenti elementi:
1)       impatto del bando-tipo in termini di riduzione dei costi per la partecipazione alla gara;
2)       aspetti del bando-tipo che restano critici o misure che è opportuno introdurre per il suo miglioramento.
Le osservazioni possono essere inviate entro il 21 ottobre 2015 al seguente indirizzo e-mail: vir@anticorruzione.it; Dovranno avere come oggetto “Vir sul bando-tipo per l’affidamento di servizi di pulizia”  ed un testo libero che non dovrà superare le 10.000 battute.
I risultati dell’attività di VIR saranno illustrati in una relazione finale, che sarà resa disponibile sul sito web istituzionale.