Regolamento per la definizione della disciplina della partecipazione ai procedimenti di regolazione dell’Autorità Nazionale Anticorruzione e di una metodologia di acquisizione e analisi quali-quantitativa dei dati rilevanti ai fini dell’analisi di impatto della regolazione (AIR) e della verifica dell’impatto della regolazione (VIR).


Consultazione on line del 15 gennaio 2018 – invio contributi entro il 30 gennaio 2018



In considerazione delle nuove competenze acquisite da ANAC, l’Autorità ritiene opportuno aggiornare le modalità relative alla partecipazione ai procedimenti di adozione degli atti di regolazione dell’Autorità, alla conduzione delle analisi di impatto della regolazione e di verifica di impatto della regolamentazione. Per tale ragione è stato predisposto un nuovo Regolamento, che si sottopone a consultazione, il quale, una volta adottato sostituirà il Regolamento recante “Disciplina dell’analisi di impatto della regolamentazione (AIR) e della verifica di impatto della regolamentazione (VIR)” pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 278 del 27 novembre 2013 e il Regolamento recante “Disciplina della partecipazione ai procedimenti di regolazione dell’Autorità Nazionale Anticorruzione” pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 92 del 21 aprile 2015.

Tutti gli interessati sono invitati a esprimere il loro avviso e a formulare proposte operative entro il 30 gennaio 2018 alle ore 18.00, utilizzando l’apposito modulo. Si avvisa che i contributi pervenuti con modalità diverse da quelle indicate non potranno essere tenuti in considerazione.

Documento in consultazione – formato pdf (394 Kb)
Modulo osservazioni

 

Avviso: per utilizzare correttamente il modulo per la compilazione e l’invio dei contributi on line si deve usare il programma Adobe Reader 8 o versioni successive. Per scaricare gratuitamente il programma Acrobat Reader: http://www.adobe.com/products/acrobat/readstep2.html. Si consiglia di salvare il modulo sul desktop del PC e aprirlo con Adobe Reader come sopra indicato. In alternativa è necessario impostare Adobe Reader come lettore predefinito del proprio browser (Internet Explorer; Firefox; Google Chrome; Safari; ecc.)