L’applicazione del protocollo di vigilanza collaborativa agli interventi di bonifica alla luce del nuovo Codice degli appalti – febbraio 2017

L’Autorità Nazionale Anticorruzione ha partecipato al workshop “SiCon2017 – SITI CONTAMINATI” tenuto presso la Facoltà di ingegneria civile e industriale, Sapienza Università di Roma, nei giorni 8-10 febbraio 2017. Nella sessione dedicata al caso-studio di Bagnoli, è intervenuta l’Unità Operativa Speciale (UOS) per approfondire la tematica de “L’applicazione del Protocollo di Vigilanza Collaborativa agli interventi di bonifica alla luce del nuovo Codice degli Appalti”. L’occasione è stata utile per illustrare i contenuti del protocollo di vigilanza siglato da ANAC, Commissario straordinario del Governo ed Invitalia, ed il modello di controlli preventivi applicato per la riqualificazione ambientale e urbanistica del SIN Bagnoli-Coroglio.

Capitolo tratto dal volume  ‘SITI CONTAMINATI. Esperienze negli interventi di risanamento’, a cura di: Maria Rosaria Boni, Carlo Collivignarelli, Federico G.A. Vagliasindi. Edizioni CSISA – Centro Studi di Ingegneria Sanitaria Ambientale ONLUS, 2017.
Il volume è stato presentato al workshop: SiCon2017 - SITI CONTAMINATI Esperienze negli interventi di risanamento Roma, 8-10 febbraio 2017 Facoltà di ingegneria civile e industriale, Sapienza Università di Roma. Risanamento ambientale e rigenerazione urbana (PRARU) in un sito di interesse nazionale: esperienze e prospettive.
L’applicazione del protocollo di vigilanza collaborativa agli interventi di bonifica alla luce del nuovo Codice degli appalti, di Tommaso Luongo, Unità Operativa Speciale - ANAC.
 
Formato pdf 50 kb