Lavori del Consiglio del 29 luglio 2015

Resoconto sintetico della riunione del Consiglio del 29 luglio 2015

Di seguito si riportano, in modo sintetico, le principali decisioni assunte dal Consiglio di questa Autorità nella riunione del 29 luglio 2015.

Questioni di carattere generale

Il Consiglio

  • rinvia per maggiori approfondimenti all’adunanza del 26 agosto p.v. l’esame e l’eventuale approvazione del “Codice di comportamento dei dipendenti dell’A.N.A.C.”;
  • nomina, a seguito del colloquio conoscitivo di tutti e tre i candidati, il Prof. Piervito Bianchi OIV dell’Autorità in sostituzione del dimissionario Prof. Azzone;
  • prende atto del II Report trimestrale Rating di legalità;
  • rinvia all’adunanza del 26 agosto 2015 l’esame delle Richieste di predisposizione di atti di segnalazione al Governo e al Parlamento;
  • esamina gli esiti dell’istruttoria relativa a n. 10 Comuni individuati dal Comunicato del Presidente del 16 aprile 2015, circa la corretta applicazione dell’art. 29 del Codice, relativamente ai servizi ed alle forniture e dispone, oltre alla trasmissione delle missive di risposta ai Comuni interessati, che l’Ufficio predisponga un breve report, concordato con il Presidente, con le risposte ai Comuni da pubblicare sul sito dell’Autorità;
  • esamina la proposta del Vice Presidente del Comitato Professioni Tecniche di realizzazione di un registro nazionale dei contratti di prestazione professionale e ritiene che, allo stato, non vi siano le condizioni per istituirlo;
  • esamina ed approva la proposta di collaborazione formulata dall’Università di Trento per il Progetto “Trasparenza e modernizzazione delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici”;
  • esamina i rilievi conclusivi dell’Ufficio sull’attività di monitoraggio sull’affidamento e sulla gestione del servizio idrico integrato nel territorio della ex provincia di Catania e delibera in conformità alla proposta dell’Ufficio;
  • prende atto della relazione sulle attività svolte nell’ambito della vigilanza collaborativa – Periodo. Gennaio – Luglio 2015 dall’Ufficio UPVS;
  • esamina la richiesta di attivazione di vigilanza collaborativa da parte della Regione Sardegna e, in conformità con la proposta dell’Ufficio, delibera di richiedere maggiori dettagli e chiarimenti in merito;
  • rinvia all’adunanza del 26 agosto 2015 l’esame della modifica al regolamento sanzionatorio relativamente ai termini di conclusione dei Procedimenti ex UAS;
  • evidenzia la necessità di rettificare l’art. 45, comma 1, del Regolamento dell’Autorità dell’8 aprile 2014, in materia di procedimenti sanzionatori, e di interpretazione del disposto di cui all’art. 38, comma 1-ter, nonché dell’art. 40, comma 9-quater, d.lgs. 163/2006, laddove dette norme fanno riferimento alla perdita di efficacia dell’annotazione iscritta nel casellario e dispone di richiedere un parere urgente all’Ufficio Affari Giuridici sull’individuazione del momento in cui le annotazioni nel Casellario perdono efficacia;
  • prende atto del monitoraggio sulla esecuzione, da parte degli Uffici, delle delibere del Consiglio e si riserva di operare eventuali valutazioni all’esito del prossimo monitoraggio;
  • esamina ed approva la relazione AIR e ne dispone la pubblicazione sul sito;
  • esamina i quesiti pervenuti in merito all’applicazione della l. 190/2012 e del d.lgs. 33/2013 alle società in partecipazione o in controllo pubblico o agli enti di diritto privato rinviando alle linee guida di cui alla determinazione n. 8/2015;
  • esamina la richiesta di vigilanza collaborativa avanzata dall’Aeroporto di Lamezia Terme e delibera, in conformità con la proposta dell’Ufficio, di accettare ma con la richiesta che rimanga circoscritta ad un solo intervento, ovvero l'appalto integrato di progettazione e realizzazione del nuovo terminal passeggeri, con esclusione quindi di tutti gli ulteriori ed eventuali affidamenti di lavori, servizi e forniture e/o funzionali a tale appalto principale;
  • esamina ed approva l’accordo di collaborazione con la SNA ed il Dipartimento di Management – Università degli Studi di Torino;
  • esamina il Progetto europeo CEN/BII3 finalizzato alla definizione di standard di interoperabilità tra le piattaforme e di sistemi per gli appalti elettronici: comunicazione dell’apertura da parte del CEN di una fase di consultazione pubblica per i documenti prodotti. Delibera in conformità alla proposta dell’Ufficio, assicurando che l’Ufficio medesimo abbia un ruolo centrale nella valutazione delle osservazioni da trasmettere al CEN.

 

Precontenzioso e Affari giuridici
Il Consiglio

  • esamina la richiesta di parere della Presidenza Consiglio dei Ministri – Dipartimento Affari Giuridici e Legislativi in merito all’ordinanza 8 giugno 2015 emessa dalla Corte di Appello di Bari e dispone che la stessa venga ritrasmessa all’Ufficio per ulteriori approfondimenti perché tenga conto che, in altro procedimento pendente dinanzi alla Corte Costituzionale, l’Autorità aveva chiesto alla Presidenza del Consiglio dei Ministri di costituirsi in giudizio per la difesa della norma;
  • esamina e delibera in conformità alla proposta dell’Ufficio in merito alla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art. 3, l. 136/2010 nell’ambito dell’attività ispettiva in materia di certificazioni antimafia;
  • esamina e delibera, in conformità con proposta dell’Ufficio, l’archiviazione di n. 15 istanze in forma semplificata ai sensi dell’art. 3, comma 3 della Deliberazione del 14 gennaio 2015 relativa all’esercizio dell’attività consultiva;
  • esamina n. 3 pareri in forma breve ai sensi dell’art. 3, comma 3 della Deliberazione del 14 gennaio 2015 relativa all’esercizio dell’attività consultiva e delibera in conformità alle proposte dell’Ufficio;
  • esamina l’istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del d.lgs. 12 aprile 2006 n. 163 presentata dalla Leader Costruzioni s.r.l. e delibera, in conformità con la proposta dell’Ufficio che  l’istanza sia improcedibile per i profili di cui all’art. 6, comma 7, lett. n), d.lgs. 163/2006 e ai sensi dell’art. 3 del Regolamento del 2 settembre 2014 in ragione dell’assenza di un interesse concreto in capo all’istante il quale non ha partecipato alla procedura di gara contestando una clausola della lex specialis di gara che non è risultata, sulla base dell’istruttoria compiuta, effettivamente preclusiva della partecipazione;
  • esamina la richiesta di parere della Prefettura di Roma prot. 195674 del 13/7/2015 riguardante gli appalti ed i servizi di assistenza abitativa di Roma Capitale ed approva il parere predisposto dall’ufficio, disponendo di darne informazione anche al Gabinetto del Ministro trattandosi di tematica ricorrente negli affidamenti da parte dei Prefetti;
  • esamina la richiesta del Ministero dell’Interno riguardante la possibilità di utilizzare lo strumento dell’accordo quadro ai fini dell’affidamento di servizi per le sedi territoriali del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e delibera in conformità alla proposta dell’Ufficio;
  • esamina e delibera in conformità alla proposta dell’Ufficio su n. 6 istanze di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del d.lgs. 12 aprile 2006 n. 163 presentate rispettivamente da Ditta Monti Salvatore Antonio, da RTI Zompì, Mannino, Agamennone, Cossu e D’Agostino, dal Comune di Zeccone, dal Comune di Valle Aurina, dalla società Gielle di Galantucci Luigi e da ANTAS srl.
  • esamina ed approva n. 3 proposte di archiviazione - disamina preliminare di istanze di parere di precontenzioso ex art. 6, co. 7, lett. n) d.lgs.163/2006.

 

Questioni e provvedimenti in tema di vigilanza lavori, servizi e forniture

Il Consiglio

  • esamina ed approva la deliberazione proposta dall’Ufficio in merito all’affidamento a Contraente Generale delle attività di progettazione esecutiva, direzione lavori, realizzazione con qualsiasi mezzo, dei lavori per la realizzazione del Passante Ferroviario Alta Velocità del Nodo di Firenze, della Nuova Stazione AV, delle opere infrastrutturali connesse per la fluidificazione del traffico ferroviario (scavalco), nonché delle opere propedeutiche funzionali ai due lotti in cui è articolata l’Opera;
  • prende atto della comunicazione periodica al Consiglio delle attività poste in essere dall’Ufficio Vigilanza Lavori. Periodo dal 23.6.15 al 20.7.15;
  • esamina la segnalazione della Commissione straordinaria incaricata della provvisoria gestione del Comune di Grazzanise in merito al Project Financing per la realizzazione del nuovo cimitero di Grazzanise (CE) e, in conformità alla proposta dell’Ufficio, delibera la trasmissione delle risultanze istruttorie alla nuova Amministrazione comunale di Grazzanise e alla società Grazzanise 2006 srl;
  • esamina la segnalazione pervenuta dal Presidente del comitato cittadino “La Difesa” del Comune di Lanciano in merito a presunte irregolarità nella convenzione della concessione di terreni comunali in favore della Soc. EN.ER.M. S.r.l di Lanciano per la costruzione, il funzionamento, la gestione e la manutenzione di un parco eolico nel comune di Civitaluparella. Delibera, in conformità alla proposta dell’Ufficio la trasmissione delle risultanze istruttorie al Comune, alla Soc. EN.ER.M. S.r.l. e all’esponente;
  • approva la deliberazione proposta dall’Ufficio con riguardo ai lavori per interventi di polizia mortuaria, trasporti funebri, raccolta e smaltimento rifiuti da attività cimiteriali differenti da pulizia e cura del verde del Comune di Messina e dispone l’invio alla Procura Regionale della Corte dei Conti e anche alla Polizia di Stato operante presso la Procura della Repubblica di Messina in risposta a quanto richiesto;
  • esamina e delibera in conformità alla proposta dell’ufficio in merito al Monitoraggio Diga sul Fiume Melito, disponendo l’invio delle risultanze istruttorie alla Procura della Repubblica di Catanzaro;
  • esamina la segnalazione in merito a presunte anomalie nell’appalto per la progettazione esecutiva e realizzazione della prima fase funzionale della chiusura dell’anello ferroviario di Palermo, in sotterraneo, nel tratto della linea tra la stazione di Palermo e la fermata Giachery e proseguimento fino a Politeama (PA-1041). Delibera, in conformità alla proposta dell’Ufficio, la trasmissione delle risultanze istruttorie anche al soggetto esecutore e all’ente beneficiario e dispone l’attuazione di un monitoraggio sullo stato di avanzamento tecnico ed economico dell’intervento;
  • esamina la segnalazione in merito all’indagine di mercato per manifestazione d’interesse ad essere invitati alla procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando per l’affidamento di incarico professionale di progettazione definitiva, esecutiva e coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione per l’intervento di adeguamento sismico dell’edificio sede delle scuole elementari e medie di Fivizzano in Piazza Garibaldi. Delibera, in conformità alla proposta dell’Ufficio, la trasmissione delle risultanze istruttorie al RUP e all’esponente;
  • esamina l’esposto presentato relativo all’appalto dei lavori sull’ immobile in Piazza del Popolo nel Comune di Antrodoco, con il quale è stata segnalata l’adozione di una variante in corso d’opera che avrebbe comportato modifiche sostanziali alla natura dei lavori appaltati. Delibera, in conformità alla proposta dell’Ufficio, la trasmissione delle risultanze istruttorie al RUP del Comune di Antrodoco e all’esponente;
  • prende atto dell’ottimo lavoro svolto dall’ufficio in merito all’Atto di sindacato ispettivo n. 4-03477 del 18 febbraio 2015 del Sen. Augello relativo all’avviso pubblico per manifestazione di interesse alla locazione di immobili ad uso istituzionale pubblicato da Roma Capitale;
  • esamina l’esposto dell’Assessore pro tempore all’Ecologia, Tutela dell’Ambiente e Disinquinamento, Ciclo Integrato delle Acque - Programmazione e Gestione dei Rifiuti della Regione Campania in merito al servizio di gestione per cinque anni dell’ impianto per il trattamento dei rifiuti organici nel comune di Salerno. Delibera, in conformità alla proposta dell’Ufficio, l’avvio di specifica istruttoria mediante ispezione presso l’impianto, con coinvolgimento dell’Ufficio Ufficio UVLA (lavori) per gli aspetti di competenza;
  • esamina la relazione dell’Ufficio sulla gestione dei rifiuti presso la discarica di Siculliana-Monteallegro in Provincia di Agrigento e dispone l’audizione dell’Assessore regionale dell’Energia e dei servizi di pubblica utilità, Dott.ssa Vania Contrafatto e del Presidente dell’ANCI Sicilia, Prof. Leoluca Orlando, per l’adunanza del 2 settembre p.v., alle ore 15.30.

Procedimenti sanzionatori

Il Consiglio

  • esamina ed approva n. 32 procedimenti che comportano l’emissione di sanzioni pecuniarie e/o interdittive;
  • esamina e dispone l’archiviazione di n. 23 procedimenti sanzionatori deliberando in conformità alle proposte dell’ufficio USAN.

 

Questioni e provvedimenti relativi alle SOA
Il Consiglio

  • rinvia all’adunanza del 9 settembre 2015 la proposta di integrazione al Manuale sulle attestazioni e sulle SOA - Manuale sulla qualificazione per l’esecuzione di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 Euro;
  • esamina n. 1 istanza per il rilascio del nulla osta al trasferimento della partecipazione e delibera in conformità alla proposta dell’Ufficio;
  • esamina il  rinnovo delle cariche sociali della SOA LAGHI e delibera in conformità alla proposta dell’Ufficio.

 

Contenzioso giurisdizionale

  • esamina l’appunto predisposto dall’Ufficio in merito alla procedura d’infrazione n. 2013/4212 ex art. 258 TFUE-sentenza della Corte di giustizia dell’UE del 16 giugno 2015 nella causa pregiudiziale C-593/13, Rina e altri-Restrizioni in materia di servizi di attestazione e certificazione in Italia (SOA) e dispone di trasmettere l’appunto agli Uffici UVA, UVSOA e UDGIV perché, fermo restando il carattere cogente della sentenza della Corte di Giustizia, si valutino possibili alternative e soprattutto la possibilità di segnalare al Parlamento le eventuali conseguenze della operatività delle SOA che abbiano sede all’estero.

 

Vigilanza anticorruzione
Il Consiglio

  • esamina la richiesta di parere del Presidente del Consiglio comunale di Cropani sulla possibile contestazione di incompatibilità (artt. 60 c. 1 p. 8 e 63 c.1 p. 7 del TUEL) alla carica di consigliere comunale del Direttore amministrativo dell’azienda ospedaliera pugliese Ciaccio di Catanzaro e in conformità con la proposta dell’Ufficio delibera di non precedere ad alcuna attività istruttoria;
  • esamina la segnalazione avente ad oggetto la sussistenza di una presunta situazione di incompatibilità, ai sensi dell’art. 14 del d.lgs. 39/13, tra la carica di Presidente, con deleghe gestionali dirette, del consiglio dell’ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Siracusa e l’incarico di direttore sanitario dell’ASP di Siracusa. Delibera, in conformità alla proposta dell’Ufficio, di archiviare la segnalazione e di informare gli interessati;
  • esamina la segnalazione di un esponente del Movimento 5 Stelle sulla presunta inconferibilità ex art. 3 d.lgs. 39/13 del funzionario responsabile dei servizi finanziari del Comune di Guidonia Montecelio e, delibera in conformità con l’Ufficio, di avviare un’attività di vigilanza sulla corretta attuazione della rotazione del personale e di richiedere al Comune le dichiarazioni sull’incompatibilità e inconferibilità anche a tutti i titolari delle posizioni organizzative;
  • esamina l’inconferibilità del responsabile del settore finanziario del Comune di Forio d’Ischia sopraggiunta ai sensi dell’art. 3, del d.lgs. 39/2013 e delibera, in conformità alla proposta dell’Ufficio, di archiviare il procedimento per avvenuta revoca dell’incarico;
  • rinvia all’adunanza successiva l’esame delle problematiche dell’attività di vigilanza dell’Ufficio UVMAC;
  • esamina la richiesta di valutazione in ordine all’applicabilità delle norme di inconferibilità e incompatibilità degli incarichi nelle pubbliche amministrazioni e negli enti di diritto privato in controllo pubblico ex d.lgs. n. 39/2013 e delibera in conformità con la proposta dell’Ufficio.

 

Varie ed eventuali

Il Consiglio

  • prende atto della nota predisposta dall’Ufficio UPAG in merito ad una richiesta di parere formulata dal Ministro dell’Economia e delle Finanze sulla sussistenza di eventuali profili di incompatibilità, ai sensi dell’art. 53, comma 16-ter, del d.lgs. n. 165/2001. Delibera in conformità alla proposta dell’Ufficio e delibera la trasmissione della risposta al Ministro.

Documento formato pdf