Lavori del Consiglio del 09 settembre 2015

Resoconto sintetico della riunione del Consiglio del 9 settembre 2015

Di seguito si riportano, in modo sintetico, le principali decisioni assunte dal Consiglio di questa Autorità nella riunione del 9 settembre 2015.

Questioni di carattere generale

Il Consiglio

  • rinvia all’adunanza successiva l’approvazione del “Codice di comportamento dei dipendenti dell’A.N.A.C.”;
  • rinvia all’adunanza successiva l’esame delle richieste di predisposizione di atti di segnalazione al Governo e al Parlamento;
  • rinvia all’adunanza successiva l’esame dell’ Assessment in merito agli adempimenti di cui all’art. 1, co. 32, della legge 190/2012;
  • rinvia all’adunanza successiva l’approvazione della “Bozza di determinazione recante ulteriori indirizzi interpretativi sugli adempimenti ex art. 33, comma3 – bis, d.lgs. 12 aprile 2006 n. 163 e ss.mm.ii.”;
  • esamina la segnalazione pervenuta da Assoroccia - Associazione Nazionale Costruttori opere di difesa dalla caduta di massi e valanghe – che ha evidenziato criticità nell’individuazione delle lavorazioni rientranti nella categoria di qualificazione OS12-B e nella distinzione delle stesse rispetto a lavorazioni simili riconducibili a categorie di qualificazione diverse, riscontrate in occasione della predisposizione dei bandi di gara da parte delle stazioni appaltanti. Delibera, in conformità con la proposta dell’Ufficio, di trasmettere la pratica agli Uffici UVA e SOA impegnati nell'attività di revisione del Manuale sull' attività di attestazione;
  • rinvia, per un necessario approfondimento, l’istituzione del Comitato di Crisi per Disaster Recovery;
  • esamina le richieste formulate dallo “Studio AC3 Ingegnena s.r.l,” di intervento dell'Autorità per la risoluzione di aspetti problematici relativi alle indicazioni fornite con la Determinazione n. 4/2015 recante “Linee guida per gli affidamenti di servizi di architettura  e ingegneria» e delibera in conformità con la proposta dell’Ufficio;
  • nomina la Commissione esaminatrice della selezione dei 4 volontari del Servizio Civile in merito al progetto autofinanziato dall’Autorità e dal Ministero dell’Interno;
  • esamina ed approva la relazione conclusiva predisposta dall’Ufficio in merito alla visita ispettiva ai sensi dell’art. 6, comma 9, lettera a) e b) del d.lgs. 163/2006 presso l’Azienda Ospedaliera di Caserta “Sant’Anna e San Sebastiano” e dispone la trasmissione della stessa all’Ufficio Vigilanza Lavori e alla Procura della Repubblica, alla D.D.A. di Napoli, alla Corte dei Conti regionale di Napoli e al Prefetto di Caserta;
  • esamina ed approva il rapporto ispettivo conclusivo predisposto dall’Ufficio in merito alla visita ispettiva ai sensi dell’art. 6, comma 9, lettera a) e b) del d.lgs. 163/2006 concernente la realizzazione dell’Asse Ferroviario Palermo-Catania-Messina. Dispone, altresì, che lo stesso rapporto venga trasmesso al MIT, accompagnando la trasmissione da una missiva con cui si richiede al Ministero delle Infrastrutture le eventuali ragioni ostative al rilascio dei pareri cui si fa cenno nella relazione;
  • rinvia all’adunanza successiva per maggiori approfondimenti l’esame della copertura finanziaria dei bandi di gara per l’esecuzione di lavori pubblici finanziati in tutto o in parte da soggetti esterni;

 

Contenzioso giurisdizionale

Il Consiglio

  • .ritiene di proporre impugnazione avverso le sentenze del TAR Lazio, sez. III, 15 giugno 2015, n. 8374/8375/8376.

Precontenzioso e Affari giuridici
Il Consiglio

  • esamina e delibera in conformità alla proposta dell’Ufficio su n. 7 istanze di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del d.lgs. 12 aprile 2006 n. 163, presentate rispettivamente da Sofia Costruzioni s.r.l., Edenred Italia s.r.l., Saggese S.p.A., Assoservizi, Consorzio Stabile EBG, dal Comune di Ladispoli e da Teknomar s.r.l.
  • esamina ed approva n. 6 archiviazioni -  istanze in forma semplificata ai sensi dell’art. 3, comma 3 della Deliberazione del 14 gennaio 2015 relative all’esercizio dell’attività consultiva;
  • esamina la richiesta di parere della Regione Sardegna in merito all’applicazione delle disposizioni di cui agli artt. 7 e 11 del d.lgs. 39/2013 al Presidente ed ai Componenti del consiglio di amministrazione dei consorzi industriali e provinciali, secondo la disciplina contenuta nella L.R. 25 luglio 2008, n. 10. Dispone, inoltre, che l’appunto predisposto dall’Ufficio debba essere trasformato in una delibera e rinvia per l’approvazione della stessa all’adunanza del 23 settembre 2015;
  • esamina e delibera in conformità alla proposta dell’ufficio su n.. 4 pareri in forma breve ai sensi dell’art. 3, comma 3 della Deliberazione del 14 gennaio 2015 relativa all’esercizio dell’attività consultiva.

Questioni e provvedimenti in tema di vigilanza lavori, servizi e forniture

Il Consiglio

  • esamina la segnalazione pervenuta dalla società Costruzioni di Taranto S.r.l. in merito a presunte e reiterate violazioni relativamente all’operato del Comune di Laterza e dispone, in conformità con la proposta dell’Ufficio, l’invio delle risultanze istruttorie agli interessati;
  • esamina l’istruttoria avviata a seguito di segnalazione in merito  all’appalto 72/2010 del Comune di Milano e delibera, in parziale difformità alla proposta dell’Ufficio, di richiedere al Comune stesso se vi siano ancora appalti in condizioni similari;
  • rinvia all’adunanza successiva, per maggiori approfondimenti, l’esame della segnalazione pervenuta in merito all’affidamento dei lavori di miglioramento sismico della scuola elementare Garibaldi del Comune di Terni;
  • esamina la segnalazione pervenuta dall’Avvocatura dello Stato – Ufficio Distrettuale di Napoli in merito all’appalto dei lavori di realizzazione della Scuola Internazionale di alta formazione per la prevenzione ed il contrasto del crimine organizzato nella sede della Scuola Agenti di Polizia di Stato “Mignogna” di Caserta. Dispone, in conformità con la proposta dell’Ufficio, l’invio delle risultanze istruttorie.
  • esamina e dispone la trasmissione delle risultanze istruttorie al Comune di Velletri in merito alla delibera della Giunta comunale n. 96 del 17.6.2015 di affidamento in concessione, a mezzo di project financing, ex artt. 278, DPR 207/2010, letto in combinato disposto con gli artt. 30 e 153, comma 19, d.l.gs. 163/06, del Servizio di Trasporto Pubblico Locale.

Procedimenti sanzionatori
Il Consiglio

  • esamina ed approva n. 9 procedimenti che comportano l’emissione di sanzioni pecuniarie e/o interdittive;
  • esamina e dispone l’archiviazione di n. 8 procedimenti sanzionatori deliberando in conformità alle proposte dell’ufficio USAN;
  • esamina e dispone di trasmettere all’Ufficio Affari Giuridici il procedimento sanzionatorio avviato su segnalazione del Comune di Milano, fascicolo n. 124871/14.

Questioni e provvedimenti relativi alle SOA

Il Consiglio

  •  rinvia, per maggiori approfondimenti, all’adunanza successiva l’esame della proposta di integrazione del “Manuale sulla qualificazione per l’esecuzione di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 Euro”;
  • rinvia, per un approfondimento dell’Ufficio Affari Giuridici, l’esame di un procedimento ex art. 40 co. 9-ter del d.lgs. 163/2006 per la valutazione dell’eventuale imputabilità soggettiva sotto il profilo del dolo o della colpa grave della presentazione ai fini della qualificazione di documentazione che non ha trovato riscontro oggettivo in atti dei soggetti emittenti e/o depositari e per l’applicazione della sanzione pecuniaria ex art. 6, comma 11 del d.lgs. 163/2006;

 

Vigilanza anticorruzione
Il Consiglio

  •  esamina e dispone l’archiviazione della segnalazione a carico del responsabile dell’Area Information & Comunication Tchnology della Consip S.p.A. per presunto conflitto di interessi;
  •  esamina e dispone l’archiviazione della segnalazione su una presunta incompatibilità di incarichi ai sensi dell’art. 53 d.lgs. 165/2001 di un dipendente a tempo indeterminato del Comune di Scordia (CT);
  •  esamina la segnalazione pervenuta su una presunta inconferibilità dell'incarico ai sensi dell’art. 3 d.lgs. n. 39/2013, del responsabile per la prevenzione della corruzione conferito dal Comune di Nardò (LE) al Segretario Generale e delibera, in conformità alla proposta dell’Ufficio, di comunicare al Sindaco e al Segretario Generale del Comune che sussiste l’inconferibilità. Dispone, altresì, di comunicare al Sindaco stesso di porre in essere le azioni previste dall’art. 15 del d. lgs 39/2013.richiamando l’attenzione su quanto disposto dal successivo art. 17, in tema di nullità degli atti di conferimento di incarichi adottati in violazione delle disposizioni del decreto stesso, e dall’art. 18, relativamente alla responsabilità dei componenti degli organi che hanno conferito l’incarico, all’impossibilità per gli stessi di conferire, per tre mesi, incarichi di loro competenza, alla pubblicazione sul sito dell’amministrazione dell’atto di accertamento della violazione delle disposizioni di cui al d. lgs 39/2013;
  • esamina e dispone l’archiviazione del provvedimento d’ordine a carico del Comune di Gallipoli per aver colmato le carenze del PTPC 2015 – 2017;
  • esamina e dispone l’archiviazione del procedimento per un provvedimento d’ordine a carico dell’Agenzia Area Nolana e del Comune di Nola per aver provveduto a integrare il PTPC 2015 – 2017;
  • prende atto dell’attività svolta dall’Ufficio UVMAC in merito alla segnalazione su presunte anomalie nelle commissioni di gara della Città di Agrigento e ritiene necessario che l’Ufficio segnali al Comune di Agrigento apprezzamento per l’attività svolta dal Responsabile della prevenzione della corruzione con riferimento ai controlli interni svolti e richieda al nuovo RPC di continuare il monitoraggio con i controlli interni già effettuati in passato e di segnalare l’esito degli stessi all’Autorità Nazionale Anticorruzione;
  • esamina un procedimento sanzionatorio ex art. 19, comma 5, d.l.90/2014 ed irroga la rispettiva sanzione pecuniaria;
  • esamina e delibera in conformità alla proposta dell’Ufficio in merito al quesito formulato dall’Istituto Autonomo per le Case Popolari della provincia di Benevento (I.A.C.P.), prot. n. 101651 del 10 agosto 2015, in tema di sostituzione del componente della commissione giudicatrice;
  • esamina e delibera in conformità alla proposta dell’Ufficio in relazione alla richiesta di chiarimenti inviata dalla TREERRE s.r.l. in data 21 luglio 2015 prot. n. 92868, in merito al parere reso dall’Autorità in data 24 marzo 2015. Dispone che il parere sia inviato anche alla Sogesid S.p.A..

 

Varie ed eventuali

Il Consiglio

  •  designa quale componente del Comitato di Coordinamento per l’Alta Sorveglianza delle Grandi Opere il Presidente ed il Segretario generale dando facoltà al Presidente di delegare per ogni singola riunione un Consigliere o un Dirigente dell’Autorità;
  • designa l’Arch. Tiziana Morgante quale rappresentante dell’Autorità in seno alla Sezione specializzata del Comitato di Coordinamento per l’Alta Sorveglianza delle Grandi Opere – Napoli.

Formato pdf