11/11/2010

Avviso pubblico
Ricerca di immobile da acquistare

L’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, via di Ripetta 246, 00186 Roma

RENDE NOTO

che intende ricercare un immobile da acquistare per adibirlo a propria sede nel comune di Roma.
L’immobile dovrà avere le seguenti caratteristiche:
Ubicazione
L’immobile dovrà essere inserito nell’ambito urbano, preferibilmente al centro o zone limitrofe, ed avere collegamenti con mezzi pubblici.

Caratteristiche tipologiche

  • destinazione dell’immobile ad uso ufficio e rispondenza alle prescrizioni dello strumento urbanistico;
  • sovraccarico per i solai delle zone ufficio e delle zone archivio rispondente ai requisiti di legge;
  • rispetto degli standard di sicurezza previsti dalla normativa vigente in materia di tutela della sicurezza e della salute sui luoghi di lavoro;
  • rispetto dei criteri di accessibilità, adattabilità e vivibilità dell’edificio nel rispetto delle norme per l’abbattimento delle barriere architettoniche;
  • utilizzo esclusivo della sede;
  • presenza di parcheggi di pertinenza (a raso o interrati);
  • accessi differenziati per il personale e per il pubblico;
  • presenza di ambienti di rappresentanza idonei per i vertici dell’istituzione e per la destinazione a sala del Consiglio, sala Conferenze, ecc;
  • adeguatezza dell’impiantistica alla normativa vigente;
  • presenza di locali idonei ad essere destinati ad archivio e ad ospitare le attrezzature informatiche (server farm);
  • adattabilità degli ambienti, sotto l’aspetto tecnologico e distributivo, anche con una ristrutturazione degli stessi, alle specifiche esigenze dell’istituzione per “ufficio di tipo strutturato”;
  • conformità alla normativa vigente riguardante il risparmio energetico (Legge 10/91, D.lgs 192/2005, D.lgs 311/2006, D.P.R. 59/2009, D.M. 26 giugno 2009 e s.m.i.).

Saranno considerate ammissibili anche proposte di immobili o porzioni di immobili, per i quali la proprietà si impegna a realizzare, a propria cura e spese, le opere necessarie a rendere l’immobile conforme alle disposizioni di legge, ai requisiti richiesti e/o ad ulteriori richieste dell’Autorità da ultimarsi entro i termini che verranno concordati tra le parti. In tal caso l’offerente dovrà dimostrare che le modifiche da apportare permettano l’adeguamento alle norme ed ai regolamenti vigenti, nonché ai requisiti di cui al presente avviso.

Consistenza
La superficie dell’immobile in oggetto si stima dovrebbe essere di circa 11.000 mq.
Tale valutazione è soggetta ad oscillazione in relazione alle caratteristiche architettoniche dell’immobile, alle superfici effettivamente utilizzabili come direzionali, al numero dei vani e ad altri fattori che influiscono sulla reale fruibilità degli spazi.
Il numero complessivo delle postazioni di lavoro si stima in 414 unità suddivise come segue:

  • n. 8 postazioni singole in uffici di rappresentanza per i vertici istituzionali;
  • n. 60 postazioni singole per dirigenti di prima e seconda fascia;
  • n. 185 postazioni per il personale direttivo (max 3 per stanza);
  • n. 161 postazioni per il restante personale.

Inoltre è necessaria la presenza di idonei spazi complementari (sala del Consiglio, aula arbitrati, stanze riunioni, biblioteca, CED, archivi, locali per le apparecchiature di fotoriproduzione, locali di servizio per le ditte esterne ecc).

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA
L'offerta, corredata della documentazione sotto indicata, dovrà pervenire all’Ufficio Protocollo di questa Autorità - in plico sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, su cui sarà apposta la seguente dicitura: "Offerta per immobile da destinare a sede dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture”- NON APRIRE, entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 30 novembre 2010 al seguente indirizzo: Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture – Via di Ripetta 246 – 00186 Roma.
Sul plico di spedizione dovranno essere chiaramente indicati i dati del mittente.
L’offerta potrà essere trasmessa anche per posta. In tal caso l'invio sarà a totale rischio e spese del mittente e farà fede, per la data di ricezione, il protocollo apposto dall'Ufficio Protocollo dell’Autorità.
Qualora l’offerta pervenga fuori termine, non sarà presa in considerazione e per l'effetto sarà ritenuta irricevibile.
Il plico dovrà contenere la seguente documentazione:

a) copia fotostatica del documento di identità del soggetto munito dei necessari poteri;

b) planimetria dell’immobile in scala adeguata, con indicazlone degli accessi, parcheggi di pertinenza, e/o parcheggi pubblici ecc.; piante, sezioni e prospetti in scala e documentazione fotografica;

c) relazione tecnico descrittiva dell'immobile con indicazione degli identificativi catastali, della superficie commerciale e della superficie totale lorda distinta per uffici, vani accessori, archivi, locali tecnici, aree scoperte, nonché la corrispondente superficie utile;

d) copia del certificato di agibilità e delle altre certificazioni previste dalla normativa vigente (certificato di collaudo statico, allaccio in fognatura, prevenzione incendi, destinazione d'uso ad ufficio pubblico, licenza di esercizio degli ascensori, conformità degli impianti idrico, elettrico, di produzione di calore ecc.),

ovvero

per i fabbricati per i quali è necessaria la realizzazione di opere di adeguamento) la dichiarazione che attesti i tempi di ultimazione dei lavori, nonché che i lavori verranno eseguiti nel rispetto delle normative vigenti in materia;

e) dichiarazione di offerta economica (al netto delle imposte di legge), sottoscritta dal soggetto munito dei necessari poteri, nella quale occorre dichiarare che:

  • il prezzo indicato nell'offerta è vincolante per I'offerente per 12 mesi dal termine di ricezione;
  • la destinazione urbanistica dell'immobile è compatibile con I'uso cui è preposto;
  • la staticità delle strutture è adeguata all'uso cui sono destinate;
  • la proprietà è in regola con il pagamento delle imposte e delle tasse (dichiarazione di regolarità della posizione fiscale).

Si precisa che l'Autorità non corrisponderà rimborso alcuno, a qualsiasi titolo o ragione, agli offerenti per la documentazione presentata, la quale sarà acquisita agli atti e non verrà restituita.
L’offerta verrà sottoposta a valutazione da parte dell’Amministrazione.
La presente richiesta riveste il carattere di ricerca di mercato e le proposte che perverranno non saranno impegnative per I'Autorità, la quale si riserva, a suo insindacabile giudizio, di non selezionare alcuna offerta, ovvero di selezionare l'offerta che riterrà preferibile, nonché Ia facoltà di recedere dalle trattative senza obbligo di motivazione, qualsiasi sia il grado di avanzamento. Nessun diritto sorge in capo all'offerente per il semplice fatto della presentazione delI'offerta.
L'Autorità potrà procedere alla valutazione anche in presenza di una sola proposta valida, sempre che sia ritenuta congrua e conveniente. L'Autorità si riserva la facoltà di effettuare apposito sopralluogo di verifica degli immobili offerti.
Individuato I'immobile rispondente alle richieste, verrà avviata una trattativa con la proprietà finalizzata, tra l'altro, all'approvazione dl uno schema di contratto di compravendita contenente tutte le clausole pattuite.
La stipulazione del contratto definitivo è comunque subordinata alla verifica dei requisiti di cui all’art. 38 del D.Lgs. 163/2006 e al giudizio di congruità del prezzo offerto dell’Agenzia del Demanio.
Nel caso in cui venga accertata la non rispondenza dell'immobile rispetto a quanto attestato nell'offerta, ovvero nel caso di accertata irregolarità dal punto di vista normativo, sarà revocato ogni eventuale accordo sopravvenuto e il soggetto proponente sarà obbligato a rimborsare tutte le spese sostenute, sino alla data dell'interruzione della trattativa.
I dati personali saranno trattati, in conformità al D.Lgs. 196/2003, esclusivamente ai fini della partecipazione alla selezione delle offerte di cui alla presente richiesta e non verranno né comunicati né diffusi. Con la sottoscrizione dell’offerta, l’offerente esprime, pertanto, il proprio assenso al predetto trattamento.
Responsabile del procedimento: Dr.ssa Daniela Galli, Direttore Generale della Direzione Generale Contabilità e Finanza. Tel: 06/36723546 – fax 06/36723289 – e-mail d.galli@avcp.it.

Roma, 11 novembre 2010

IL DIRETTORE GENERALE: Daniela Galli