05/01/2018
Anticorruzione
Conclusa a Roma la prima Winter School “Preventing corruption through Administrative Measures"
 
Si è conclusa il 2 febbraio a Roma la prima Winter School “Preventing corruption through Administrative Measures", progetto finanziato dall'Unione europea nell'ambito del Programma Hercule III di OLAF, Ufficio europeo anti frodi.
Il Corso - gestito nell'ambito del Dipartimento di Scienze politiche dell'Ateneo perugino e diretto dal Prof. Enrico Carloni - ha coinvolto esperti e funzionari provenienti da 10 paesi dell'est Europa e della zona balcanica.
"Si è trattato - afferma Enrico Carloni - di un utile percorso di formazione e di confronto tra esperti ed operatori attivi nella gestione delle politiche anticorruzione, incentivando così la creazione di un virtuoso network di soggetti e competenze".  "Molto positive - aggiunge Carloni - le sinergie con i partner di progetto ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) e RAI - Regional Anti-corruption Initiative, organizzazione intergovernativa regionale con sede a Sarajevo. Contiamo di sviluppare ulteriormente queste collaborazioni nel futuro".
Prevenzione, appalti pubblici, etica pubblica e codici di condotta alcuni dei temi trattati da docenti e relatori di enti ed università italiane e straniere.
La Winter School - che si è svolta in parte nella sede romana di Anac e in parte presso il Centro Studi Villa Motesca di Città di Castello, si è conclusa nella capitale venerdì 2 febbraio con la cerimonia di consegna degli attestati ai partecipanti, cui hanno presenziato, insieme ad Enrico Carloni, il segretario generale di ANAC Angela Lorella Di Gioia e il segretario generale di RAI Vladan Joksimovic. 
 
Vedi anche Comunicato del 19 gennaio 2018