Bando di Gara del 03 maggio 2013

data di Pubblicazione: 03 maggio 2013

data di Scadenza: 17 giugno 2013

Gara a procedura aperta per l’affidamento del Servizio di riscossione e rendicontazione dei contributi in favore dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture.

CIG: 5085762790

Visualizza l'avviso di aggiudicazione

Avviso del 10 luglio 2013
La Commissione ha fissato la prossima seduta pubblica per il 16/07/2013 alle ore 10.00 presso la sede dell’Autorità in Roma, Via  Pasquale Stanislao Mancini n. 27, per l’apertura della busta “C” contenente l’offerta economica.

Avviso del 25 giugno 2013
La Commissione ha fissato la prossima seduta pubblica per la data del 2/07/2013 alle ore 10.00 presso la sede dell’Autorità in Roma, Via di Ripetta n. 246, per l’apertura della busta contenente i documenti richiesti ai fini della verifica ai sensi dell’art. 48, comma 1 del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 e s.m.i.


Gara a procedura aperta per l’affidamento del Servizio di riscossione e rendicontazione dei contributi in favore dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture.

Invio Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea: 29.04.2013
Pubblicazione Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana: 03.05.2013

Presentazione offerte 17.06.2013 ore 13,00
Prima seduta pubblica 20.06.2013, ore 11,00

Importo:  euro € 2.170.800,00 (IVA esclusa).
I costi della sicurezza derivanti da rischi di natura interferenziale sono pari a € 0,00.

Bando GURI formato pdf

Allegati (formati in .pdf):

Capitolato tecnico
Disciplinare di gara
Schema di contratto

Modulistica (formati in .pdf): 

Risposte a quesiti

D.1: Rif. Capitolato Tecnico, par. 3.1.1 e 3.1.2, pag. 7-10. Si richiede di conoscere se, ai sensi dei punti 3.1.1 del Capitolato tecnico, come Sportello fisico può essere inteso anche uno sportello automatico (es. ATM) e se il processo di riscossione descritto è da intendersi solo a titolo esemplificativo oppure è vincolante per il fornitore del servizio - in particolare, se è vincolante la disponibilità presso ogni sportello di lettore di codice a barre e se i dati possono essere imputati direttamente dall’OE che deve eseguire il pagamento anziché dall’operatore di sportello.

R.1: Uno sportello automatico (ad es. ATM) non può essere inteso come sportello fisico in quanto questo deve consentire il pagamento in contanti del contributo, come indicato al punto a) dell'Art. 2 dello Schema di contratto allegato al bando, e deve essere presidiato da un operatore di sportello a cui competono le operazioni e le verifiche indicate nel par. 3.1.2 del Capitolato Tecnico. Il processo descritto nel Capitolato Tecnico al punto 3.1.2 è vincolante per il fornitore, mentre può essere considerata non vincolante la disponibilità del lettore di codice a barre presso ogni sportello fisico poiché è prevista la possibilità, da parte dell'operatore di sportello, di inserire manualmente a sistema i dati comunicati dall'OE.

D.2 Al paragrafo 10, pag. 22, del disciplinare di gara relativo all’offerta economica, si fa riferimento al prezzo offerto per la riscossione del singolo contributo versato dagli operatori economici. Si richiede conferma che il prezzo debba essere formulato senza includere le commissioni applicate per i pagamenti tramite carte di credito per le riscossioni on line.

R.2 Il prezzo da indicare nell’offerta economica relativamente al singolo contributo versato dagli operatori economici non deve includere le commissioni applicate, nel caso di pagamenti effettuati tramite carte di credito. Si fa presente peraltro che dette commissioni non possono essere superiori a quelle applicate dal gestore della carta di credito per operazioni similari.

D.3 Si chiede di confermare che ai fini del possesso del requisito di “fatturato specifico relativo al servizio di riscossione riferito agli esercizi 2009-2010-2011 non inferiore ad euro 2.200.000,00 – I.V.A. esclusa”, di cui al punto 5.10 del Disciplinare di gara, e all’elenco dei servizi ad esso relativi, possano intendersi per servizi di riscossione anche i servizi di incasso e rendicontazione bollettini.
R.3 Tenuto conto delle caratteristiche del servizio oggetto di gara, ai fini del possesso dei requisiti di cui al punto 5.10 del Disciplinare di gara si possono intendere per servizi di riscossione anche i servizi di incasso e rendicontazione bollettini.

D.4 In considerazione di quanto stabilito dall’articolo 114-sexies D.Lgs. 1° settembre 1993, n. 385, si richiede conferma a codesta Autorità che non sarà ammessa la partecipazione di operatori che non rientrino nelle qualifiche riportate dalla predetta normativa.
R.4 In sede di valutazione dei requisiti di partecipazione, si farà riferimento a quanto stabilito dalla normativa vigente.

D. 5 Nel capitolato tecnico, in merito alle penali dello SLA  4.2 relativo alla chiusura dei ticket a priorità “bassa”, si indica una penale di 30 € per ogni ulteriore ora lavorativa di ritardo rispetto al valore soglia. Si chiede di sapere se è corretto considerare - ai fini dell’eventuale applicazione della penale -  non 24, ma 8 ore lavorative per ogni giornata di eventuale ritardo rispetto al valore soglia.

R.5 Considerato che, per  il servizio di help desk, sono state indicate nel capitolato le seguenti tempistiche di disponibilità del servizio:

  • Canale Telefonico:

disponibilità del servizio nei giorni dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00, festivi esclusi, il sabato nella fascia oraria dalle ore 8.00 alle ore 14.00;

  • Canale e-mail:

disponibilità del servizio nei giorni dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00, festivi esclusi, il sabato nella fascia oraria dalle ore 8.00 alle ore 14.00;
per il calcolo della penale di € 30,00 per ogni ora lavorativa di ritardo rispetto al valore soglia, vanno conteggiate le ore lavorative in relazione alla disponibilità prevista per il servizio di help desk.