Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 260 del 04/07/2001

Deliberazione n. 260 del 04/07/2001 legge 109/94 Articoli 17 - Codici 17.3.2
L'articolo 59 del DPR 21 dicembre 1999 n. 554 e s.m. laddove prescrive che l'espletamento del concorso di progettazione è preceduto da pubblicità secondo quanto previsto all'articolo 80, comma 2, qualora l'importo complessivo dei premi o del valore stimato dei servizi cui è preordinato il concorso è pari o superiore al controvalore in Euro di 200.000 DSP, deve essere inteso nel senso che è sufficiente che sia soddisfatta una delle due diverse condizioni previste dalla norma stessa per far sorgere l'obbligo della pubblicazione del bando a livello comunitario.Il divieto di cui all'articolo 17, co. 4, della legge 11 febbraio 1994 n. 109 e s.m., secondo cui le società di cui al comma 1, lettera f) possono essere affidatarie di incarichi di progettazione soltanto nel caso in cui i corrispettivi siano stimati di importo pari o superiore a 200.000 Ecu, salvo i casi di opere di speciale complessità e che richiedano una specifica organizzazione, è operante solo nei confronti degli incarichi di progettazione, sia essa preliminare che definitiva o esecutiva, non investendo quindi anche i concorsi di progettazione o di idee.
Deliberazione n. 260 del 04/07/2001 legge 109/94 Articoli 2 - Codici 2.3.3
La qualifica di organismo di diritto pubblico, rientrante nella fattispecie di cui all'art.2, co.2, lett.a), della legge 11 febbraio 1994, n.109 e s.m., è compatibile con l'esercizio di attività commerciali ed industriali, in quanto l'attività prevalente avente ad oggetto il soddisfacimento di bisogni di carattere generale può essere svolta anche in modo non esclusivo, purchè il prevalente oggetto statutario consista nel perseguimento di finalità pubblicistiche.