Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 263 del 11/07/2001 - rif. AG76/01

Deliberazione n. 263 del 11/07/2001 - rif. AG76/01 legge 109/94 Articoli 11, 12 - Codici 11.2
L'articolo 13, co. 4, della legge 11 febbraio 1994 n. 109 e s.m., laddove prescrive che i consorzi di cui all'articolo 10, co. 1, lettera b), della medesima legge, sono tenuti ad indicare in sede di offerta per quali consorziati il consorzio concorre e che a questi ultimi è fatto divieto di partecipare in qualsiasi altra forma alla medesima gara, va inteso nel senso che in caso di oggettiva impossibilità, valutata dalla stazione appaltante, alla prosecuzione dei lavori da parte dell'originaria impresa designata facente parte di un consorzio di cooperative di produzione e lavoro, è legittimo incaricare altra consociata per l'esecuzione dei lavori residui, ancorché non sia stata espressamente indicata in sede di gara, purché la stazione appaltante abbia verificato che l'impresa subentrante non abbia partecipato autonomamente alla gara e sia in possesso dei requisiti di carattere generale.
Deliberazione n. 263 del 11/07/2001 - rif. AG76/01 legge 109/94 Articoli 2 - Codici 2.3
La veste formale di società per azioni non è idonea a trasformare la natura pubblicistica di soggetti cui sono affidati compiti di interesse pubblico, ma al contrario realizza, con uno strumento alternativo alle forme tradizionali di intervento, un'articolazione organizzativa di funzioni pubbliche, ed in tale ambito il perseguimento di uno scopo pubblico non è in contraddizione con il fine societario lucrativo in quanto l'utile di esercizio appare compatibile con la gestione di un servizio di interesse pubblico.