Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 369 del 24/10/2001

Deliberazione n. 369 del 24/10/2001 legge 109/94 Articoli 10 - Codici 10.3
La stazione appaltante deve valutare la possibilità di collegamento tra imprese aventi la stessa sede, tale da influire potenzialmente ed illegittimamente sul risultato di una gara attraverso il condizionamento della media delle offerte può aversi anche in assenza di una situazione di controllo fra imprese ai sensi dell'articolo 2359 c.c; peraltro, perché ciò avvenga occorre che vi sia un intreccio fra organi amministrativi, di rappresentanza e tecnici che porti, come oggettiva conseguenza, la possibilità astratta di accordi o comunque di conoscenza o di mera conoscibilità delle offerte delle ditte stesse o almeno dei dati valutativi su cui esse si fondano.
Deliberazione n. 369 del 24/10/2001 legge 109/94 Articoli 25 - Codici 25.2
E' in contrasto con le disposizioni di cui all'articolo 25 della legge 11 febbraio 1994, n.109 e s.m. una perizia disposta come modifica sostanziale del progetto per sopraggiunti imprevedibili eventi e sopravvenute esigenze solo 15 giorni prima del termine previsto per l'ultimazione dei lavori e per la quale tra l'approvazione della variante e la ripresa dei lavori intercorra un lungo periodo (nella fattispecie di circa sei mesi).
Deliberazione n. 369 del 24/10/2001 legge 109/94 Articoli 20 - Codici 20.2
La riduzione dei termini ordinari della procedura ad evidenza pubblica per la ricezione delle domande di partecipazione e delle offerte è legittima quando l'urgenza sia qualificata e non generica, corrisponda ad esigenze eccezionali e contingenti e sia tale da far ritenere che il rinvio dell'intervento comprometterebbe irrimediabilmente il raggiungimento degli obiettivi che la stazione appaltante si è posta mediante la realizzazione dell'intervento stesso; l'urgenza non deve essere, pertanto, imputabile a comportamento colpevole dell'amministrazione o ad inerzia della stessa che deve attuare una corretta pianificazione degli interventi da eseguire.