Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 32 del 04/10/2007 - rif. PREC393/07

Parere di Precontenzioso n. 32 del 04/10/2007 - rif. PREC393/07 d.lgs 163/06 Articoli 38 - Codici 38.1.1
Ai fini dell’applicazione dell’art. 38, l. c), del d. lgs. 12 aprile 2006, n. 163, non è sufficiente l’accertamento in capo al soggetto interessato di una qualsiasi condanna penale, giacché il dettato normativo richiede una concreta valutazione da parte dell’amministrazione rivolta alla verifica, attraverso un apprezzamento discrezionale adeguatamente motivato, dell’incidenza della condanna sul vincolo fiduciario da instaurare attraverso il contratto con l’Amministrazione stessa. Tale apprezzamento non può ritenersi compiuto, per implicito, attraverso la semplice enunciazione delle fattispecie di reato alla quale si riferisce la condanna, dovendo essere considerati tutti gli elementi che possono incidere sulla fiducia contrattuale, quali ad. es. l’elemento psicologico, la gravità del fatto, il tempo trascorso dalla condanna, le eventuali recidive.