Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 56 del 04/10/2007 - rif. PREC195/07

Parere di Precontenzioso n. 56 del 04/10/2007 - rif. PREC195/07 d.lgs 163/06 Articoli 73 - Codici 73.1
L’erronea indicazione dell’anno di nascita riportata in seno ad una dichiarazione rientra nel novero degli errori materiali, facilmente individuabile ed emendabile sulla base di un semplice confronto con gli altri documenti prodotti dall’impresa concorrente e non può essere intesa come un vizio non sanabile del documento presentato. In virtù del principio espresso dall'art. 18 della legge n. 241/1990, relativo alla salvezza degli atti prodotti dall'interessato, ove l'amministrazione sia in grado di correggere eventuali errori materiali presenti negli atti stessi, si deve privilegiare l'interpretazione più favorevole all'ammissione, tenuto conto che l'esame della documentazione prodotta dai partecipanti alla gara non può essere talmente rigido dal privare di rilevanza la buona fede dei concorrenti.
Parere di Precontenzioso n. 56 del 04/10/2007 - rif. PREC195/07 d.lgs 163/06 Articoli 73 - Codici 73.1
Per quanto attiene alla trasmissione dei plichi contenenti le offerte, si evidenzia che le modalità statuite dalle norme di settore per la presentazione, per l’identificazione del contenuto e per il rispetto della data stabilita per la presentazione dei plichi, sono tese a garantire la segretezza e l’integrità delle offerte, in funzione della par condicio fra i concorrenti e della serietà della gara, impedendo sostituzioni o alterazioni dei relativi atti. Laddove un plico presentato rispetti le formalità prescritte dal disciplinare di gara, non si rilevano irregolarità nel fatto che, ai soli fini del recapito presso la stazione appaltante, il corriere autorizzato abbia inserito detto plico in una ulteriore busta di plastica.
Parere di Precontenzioso n. 56 del 04/10/2007 - rif. PREC195/07 d.lgs 163/06 Articoli 73 - Codici 73.1
La produzione della fotocopia del documento di identità del dichiarante è elemento costitutivo della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà e dell’autocertificazione ed è espressamente prevista dal d.P.R. 445/2000 quale requisito formale ad substantiam. Tuttavia, il fatto che ad una dichiarazione presentata all’amministrazione nell’ambito di una procedura di gara sia stata allegata copia fotostatica di un documento di identità scaduto, non importa l’inesistenza della dichiarazione, ma semplicemente la sua irregolarità, suscettibile di essere sanata e regolarizzata da parte della Commissione di gara.