Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 84 del 10/10/2007 - rif. PREC377/07

Parere di Precontenzioso n. 84 del 10/10/2007 - rif. PREC377/07 d.lgs 163/06 Articoli 75 - Codici 75.1
La causa del contratto di fideiussione è rappresentata dalla garanzia di un debito altrui e, pertanto, stante il carattere accessorio della garanzia, il fideiussore, nel manifestare la volontà di prestarla, deve anche indicare l’obbligazione principale garantita, il soggetto garantito, le eventuali condizioni e limitazioni soggettive ed oggettive della garanzia rispetto all’obbligazione principale. In particolare, il debito ed il soggetto terzo devono essere determinabili, non relativamente alla struttura soggettiva del negozio fideiussorio, bensì all’oggetto della stesso, in quanto consente di individuare l’obbligazione garantita in tutti i suoi elementi e le sue componenti oggettive e soggettive. Di conseguenza, la mancata sottoscrizione della polizza fideiussoria da parte del garantito o, nel caso di raggruppamento, da uno dei garantiti, non assume alcun rilievo ai fini del perfezionamento e dell’efficacia della garanzia.