Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 106 del 15/11/2007 - rif. PREC491/07

Parere di Precontenzioso n. 106 del 15/11/2007 - rif. PREC491/07 d.lgs 163/06 Articoli 64 - Codici 64.1
Nel caso di annullamento di una clausola del bando che restringa ingiustificatamente il novero delle imprese partecipanti, l’Amministrazione appaltante legittimamente, per una apprezzabile esigenza di economia delle attività e di urgenza di garantire l’espletamento del servizio, elimina dal bando la clausola illegittima, senza tuttavia procedere all’annullamento dell'intero bando e ad indire una nuova gara. Pertanto, le offerte presentate in vigenza dell’originario bando, possono essere tenute per valide.
Parere di Precontenzioso n. 106 del 15/11/2007 - rif. PREC491/07 d.lgs 163/06 Articoli 90 - Codici 90.1.3
Al di là del nomen utilizzato nelle associazioni di professionisti, il rapporto che intercorre tra i liberi professionisti non è di tipo societario: non si ha mai esercizio in comune di una attività professionale, ma semplice collegamento funzionale di attività che restano a tutti gli effetti individuali. La partecipazione ad una selezione di uno studio associato comporta, pertanto, la sottoscrizione dell’istanza da parte di tutti i singoli professionisti.
Parere di Precontenzioso n. 106 del 15/11/2007 - rif. PREC491/07 d.lgs 163/06 Articoli 73 - Codici 73.1
Più dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà, collazionate in modo da formare un unico documento, possono essere accompagnate da una sola copia del documento di identità del sottoscrittore.
Parere di Precontenzioso n. 106 del 15/11/2007 - rif. PREC491/07
Più dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà, collazionate in modo da formare un unico documento, possono essere accompagnate da una sola copia del documento di identità del sottoscrittore.
Parere di Precontenzioso n. 106 del 15/11/2007 - rif. PREC491/07 d.lgs 163/06 Articoli 125, 91 - Codici 125.1, 91.1.1
Per l’affidamento di incarichi di progettazione di valore inferiore a 20.000 € le Stazioni appaltanti possono procedere mediante affidamento diretto, ai sensi del combinato disposto degli articoli 91, comma 2 e 125, comma 11, del d. Lgs. 12 aprile 2006, n. 163, previa espressa indicazione dei servizi tecnici nel regolamento interno per la disciplina dell’attività contrattuale in economia.