Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 126 del 28/11/2007 - rif. PREC507/07

Parere di Precontenzioso n. 126 del 28/11/2007 - rif. PREC507/07 d.lgs 163/06 Articoli 6 - Codici 6.1
L’Autorità, in quanto organo vigilante del mercato degli appalti, riconosce alle associazioni di categoria la legittimazione a proporre istanze di parere per la soluzione delle controversie su questioni che investono il settore vigilato, tenuto conto che l’Autorità, con tutti gli strumenti ad essa attribuiti, ivi compreso l’istituto ex articolo 6, comma 7, lettera n), del d. Lgs. n. 163/2006, è tenuta a perseguire l’interesse pubblico alla tutela oggettiva della concorrenza, vigilando sulle possibili limitazioni ed ostacoli alla partecipazione alle gare di appalto.
Parere di Precontenzioso n. 126 del 28/11/2007 - rif. PREC507/07 d.lgs 163/06 Articoli 28, 64 - Codici 28.1, 64.1
Sussiste una stretta correlazione fra la qualità delle prestazioni, da intendersi come equilibrio del sinallagma contrattuale tra le parti, e l’importo stimato a base d’asta, che, se non remunerativo, comporta l’alterazione dell’equilibrio economico delle prestazioni stesse. La sottostima della quotazione di una voce di prezzo incidente in modo significativo nel quadro economico dell’intervento, determina un ostacolo nei confronti degli operatori economici. Il livello dei ribassi proposti in precedenti appalti della S.A. non può da solo provare la correttezza sostanziale delle scelte tecnico economiche, tenuto conto della primaria esigenza delle imprese a conquistare lavoro, per motivi di sopravvivenza economica e di qualificazione.