Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 159 del 20/12/2007 - rif. PREC463/07

Parere di Precontenzioso n. 159 del 20/12/2007 - rif. PREC463/07 d.lgs 163/06 Articoli 64 - Codici 64.1
Qualora il bando commini espressamente l’esclusione dalla gara in conseguenza di determinate prescrizioni, l’Amministrazione è tenuta a dare precisa ed incondizionata esecuzione a dette prescrizioni, restando precluso all’interprete ogni valutazione circa la rilevanza dell’inadempimento, la sua incidenza sulla regolarità della procedura selettiva e la congruità della sanzione contemplata nella lex specialis, alla cui osservanza la stessa Amministrazione si è autovincolata al momento del bando.
Parere di Precontenzioso n. 159 del 20/12/2007 - rif. PREC463/07 d.lgs 163/06 Articoli 55, 70 - Codici 55.1, 70.2
La vigente normativa di settore in materia di appalti di lavori pubblici, non prevede, nelle procedure aperte, la possibilità di ridurre i termini di ricezione delle offerte per motivi di urgenza, in particolare se la stessa è dettata dalla motivazione della perdita di un finanziamento. Al riguardo, come rilevato dall’Autorità e dalla giurisprudenza amministrativa, poiché le ragioni di urgenza devono sostanziarsi in sopraggiunte circostanze impreviste, di carattere cogente ed oggettivo, non può rappresentare un motivo di urgenza l’esigenza di impegnare tempestivamente i fondi di bilancio.