Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 19 del 12/02/2009 - rif. PREC365/08/S

Parere di Precontenzioso n. 19 del 12/02/2009 - rif. PREC365/08/S d.lgs 163/06 Articoli 2 - Codici 2.1
La valutazione in ordine al possibile annullamento in autotutela di una procedura di gara rientra nella esclusiva potestà discrezionale della stazione appaltante, che è chiamata a decidere, secondo gli ordinari canoni dell’azione amministrativa, laddove sussistano ragioni di opportunità e di interesse pubblico attuale e concreto. La illegittimità della procedura di gara giustifica l’esercizio del potere di autotutela nel caso in cui l’aggiudicazione sia stata determinata sulla base di vizi inerenti la procedura che doveva essere espletata assicurando il puntuale rispetto della concorrenza tra imprese e la par condicio delle stesse, occorrendo peraltro che vengano individuati da parte della stazione appaltante tutti gli interessi pubblici attuali, distinti dal mero interesse al ripristino della situazione di legittimità, che giustifichino la rimozione dell'atto viziato (cfr. determinazione 10 luglio 2002, n. 17).