Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 59 del 07/05/2009 - rif. PREC259/08/S

Parere di Precontenzioso n. 59 del 07/05/2009 - rif. PREC259/08/S d.lgs 163/06 Articoli 39, 42 - Codici 39.1, 42.1
La stazione appaltante può fissare discrezionalmente i requisiti di partecipazione, anche superiori rispetto a quelli previsti dalla legge, purché essi non siano manifestamente irragionevoli, irrazionali, sproporzionati, illogici, nonché lesivi della concorrenza. La ragionevolezza dei requisiti non deve essere valutata in astratto, ma in correlazione al valore dell’appalto ed alle specifiche peculiarità dell’oggetto della gara. La fissazione di un requisito di capacità tecnica che, ad esempio, preveda in capo all’impresa la dimostrazione di aver realizzato, nell’anno precedente, un fatturato superiore 10 volte del valore annuale a base d’asta e la fissazione di un requisito di idoneità professionale che richieda l’iscrizione da almeno 10 anni presso il registro delle imprese, sono entrambi requisiti suscettibili di essere valutati come sproporzionati o irragionevoli.