Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 75 del 09/07/2009 - rif. PREC 33/09/L

Parere di Precontenzioso n. 75 del 09/07/2009 - rif. PREC 33/09/L d.lgs 163/06 Articoli 38 - Codici 38.1
La stazione appaltante, in ragione della preminente tutela dell’interesse pubblico alla selezione di un concorrente moralmente e professionalmente affidabile, può scegliere di chiedere ai partecipanti una dichiarazione sostitutiva, resa dagli stessi sotto la loro responsabilità, molto più ampia di quelle prevista dalle lettere b) e c) dell’art. 38 d. lgs. 12 aprile 2006, n. 163, richiedendo agli operatori economici una dettagliata elencazione di tutte le condanne subite, senza eccezione alcuna, con l’ulteriore specificazione delle condanne contenenti il beneficio della non menzione.
Parere di Precontenzioso n. 75 del 09/07/2009 - rif. PREC 33/09/L d.lgs 163/06 Articoli 38, 48 - Codici 38.1, 48.1
Considerata la natura sanzionatoria della norma contenuta nell’articolo 48 del d. lgs. 12 aprile 2006, n. 163, in ossequio al principio di legalità e al divieto di estensione analogica, la fattispecie da questa prevista non può essere estesa ad altre ipotesi. Ne consegue che, in caso di false dichiarazioni concernenti i requisiti di ordine generale, trattandosi di requisiti di natura diversa da quelli di carattere speciale, non sono applicabili le specifiche sanzioni di cui all’articolo 48, bensì si applica la sanzione dell’esclusione dalla procedura di gara, espressamente prevista dall’articolo 38.