Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 110 del 08/10/2009 - rif. PREC 116/08/S

Parere di Precontenzioso n. 110 del 08/10/2009 - rif. PREC 116/08/S d.lgs 163/06 Articoli 42 - Codici 42.1
Il legislatore non stabilisce in modo tassativo quali sono i requisiti da richiedere ai partecipanti alle gare di appalto di servizi, lasciando tale determinazione alla ragionevole discrezionalità delle singole Amministrazioni e consentendo che la singola stazione appaltante prescriva requisiti di idoneità diversi e anche più severi rispetto a quelli normativamente fissati, anche al fine di meglio tutelare l'interesse pubblico perseguito. A tal riguardo, nel caso di affidamento del servizio di tesoreria, la richiesta di aver svolto servizi analoghi nei confronti di enti locali appare indebitamente limitativa dell’accesso alla procedura di gara, nella misura in cui crea un nesso imprescindibile tra l’affidabilità del futuro contraente in termini di capacità tecnica e la peculiare natura giuridica dei destinatari di prestazioni analoghe a quella richiesta dal bando medesimo, impedendo in questo modo la partecipazione a soggetti che abbiano effettuato prestazioni analoghe in favore di enti diversi da quelli puntualmente indicati dalla lex specialis di gara.