Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 121 del 05/11/2009 - rif. PREC 22/09/S

Parere di Precontenzioso n. 121 del 05/11/2009 - rif. PREC 22/09/S d.lgs 163/06 Articoli 6 - Codici 6.1
Il “Regolamento sul procedimento per la soluzione delle controversie” attuativo dell’art. 6, comma 7, lett. n.) del D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163 prevede, all’art. 2 comma 1, che sia la stazione appaltante sia le parti interessate possano, singolarmente o congiuntamente, rivolgere all’Autorità istanza di parere relativamente a questioni insorte durante lo svolgimento delle procedure di gara degli appalti pubblici di lavori, servizi e forniture, senza porre termini perentori in ordine alla relativa proponibilità. Ciò trova evidente fondamento nella funzione affidata al parere in questione, teso non a risolvere singole controversie d’imperio ed in via definitiva, bensì ad acquisire, in ordine alle fattispecie controverse, un parere altamente qualificato reso dall’Autorità istituzionalmente deputata a vigilare nel settore, ben potendo, pertanto, le parti, anche a fronte della sopravvenuta aggiudicazione e degli atti conseguenti, adeguarsi spontaneamente all’ipotesi di soluzione indicata dal parere precedentemente richiesto.
Parere di Precontenzioso n. 121 del 05/11/2009 - rif. PREC 22/09/S d.lgs 163/06 Articoli 86 - Codici 86.1
L’attuale contesto normativo prevede, per gli appalti di importo superiore alla soglia comunitaria, che nel caso di gara da effettuarsi secondo il criterio del prezzo più basso, una volta determinata la relativa soglia di anomalia (ex art. 86, comma 1, del d. lgs. 12 aprile 2006, n. 163) l’aggiudicazione debba essere preceduta dalla verifica della congruità delle offerte secondo la procedura di cui agli articoli 86, 87, 88 del D.Lgs. n. 163/2006. Non è conforme alla normativa di settore, pertanto, l’operato della stazione appaltante che, individuata la soglia di anomalia secondo la procedura delineata nel predetto comma 1, ossia in virtù dell’esclusione fittizia delle ali estreme ai fini del computo aritmetico della media (c.d. taglio delle ali), non sottoponga a verifica tutte le offerte anomale e proceda, invece, a escludere quelle collocatesi in tali ali estreme.