Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 158 del 17/12/2009 - rif. PREC 70/09/S

Parere di Precontenzioso n. 158 del 17/12/2009 - rif. PREC 70/09/S d.lgs 163/06 Articoli 34, 37 - Codici 34.1, 37.1
Al consorzio ordinario di concorrenti, costituito ai sensi dell’art. 2602 c.c. (art. 34, comma 1, lett. e) del d. lgs. 12 aprile 2006, n. 163), si applicano le disposizioni di cui all’art. 37 d. lgs 163/2006 dettate per i raggruppamenti temporanei di imprese. La predetta assimilazione comporta che i consorzi ordinari di concorrenti non possono avere una propria qualificazione e, quindi, partecipano alle gare utilizzando le qualificazioni dei propri consorziati. Siffatti consorzi non possono partecipare ad una gara per conto solo di alcuni dei consorziati, essendo tale possibilità espressamente prevista soltanto per i consorzi di cooperative, per i consorzi artigiani (art. 37, comma 7) e per i consorzi stabili (art. 36, comma 5 del Codice). Non essendo prevista nessuna disposizione analoga per i consorzi ordinari di concorrenti, conseguentemente, qualora vogliano partecipare ad una gara solo alcune imprese consorziate, queste devono vincolarsi, al pari di una associazione temporanea di imprese, attraverso un mandato collettivo speciale, irrevocabile e con rappresentanza (cfr. Determinazione 11/2004).