Parere n.56 del 22/4/2015

PREC 254/14/S

Oggetto: istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 presentata dall’Architetto Antonio Manfreda – Affidamento dell’incarico di direzione lavori, misura e contabilità, coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione e collaudo tecnico-amministrativo (certificato di regolare esecuzione) dei lavori di riqualificazione degli edifici scolastici, scuola media ed elementare, in relazione all’efficienza energetica, alla messa a norma degli impianti, all’abbattimento delle barriere architettoniche, alla dotazione di impianti sportivi e al miglioramento dell’attrattività degli spazi scolastici dell’Istituto Comprensivo Botrugno, Nociglia, San Cassiano e Supersano – Importo a base di gara euro: 36.000,00. S.A.: dell’Istituto Comprensivo Botrugno, Nociglia, San Cassiano e Supersano (LE).
Direzione lavori e Coordinamento sicurezza in fase di esecuzione e Cauzione definitiva.
In caso di affidamento dell’incarico di direzione lavori, misura e contabilità, coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione e collaudo tecnico-amministrativo (certificato di regolare esecuzione) dei lavori di riqualificazione degli edifici scolastici, è legittima, da parte della stazione appaltante, la richiesta di una cauzione definitiva ai sensi dell’art. 113 del d.lgs. 163/2006.
Art. 113 d.lgs. 163/2006
                                                                      
Il Consiglio

VISTA l’istanza di parere prot. n. 79661 del 15.7.2014 presentata dall’architetto Antonio Manfreda relativamente al bando di gara per l’affidamento dell’incarico di direzione lavori, misura e contabilità, coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione e collaudo tecnico-amministrativo (certificato di regolare esecuzione) dei lavori di riqualificazione degli edifici scolastici, scuola media ed elementare, in relazione all’efficienza energetica, alla messa a norma degli impianti, all’abbattimento delle barriere architettoniche, alla dotazione di impianti sportivi e al miglioramento dell’attrattività degli spazi scolastici dell’Istituto Comprensivo Botrugno, Nociglia, San Cassiano e Supersano;
VISTI in particolare, i quesiti formulati sia in ordine alla presunta illegittima ammissione per violazione dell’art. 37, comma 8 del d.lgs. 163/2006 alla procedura de qua del concorrente risultato aggiudicatario provvisorio, sia in ordine alla legittimità o meno della richiesta avanzata dall’amministrazione procedente nella propria lettera di invito, tra la documentazione da presentare a corredo della domanda di partecipazione, l’impegno a produrre una cauzione definitiva ai sensi dell’art. 113 del d.lgs. 163/2006;
VISTO l’avvio dell’istruttoria avvenuto in data 28.10.2014;
VISTA l’ulteriore precisazione inoltrata dall’istante in data 3.11.2014 con la quale il professionista rappresenta che l’originaria aggiudicazione provvisoria oggetto di doglianza è stata annullata in autotutela da parte della stazione appaltante, con aggiudicazione definitiva in proprio favore, confermando l’interesse al rilascio di parere sulla restante tematica;
RILEVATO che sulla questione può decidersi ai sensi dell’art. 8 del Regolamento sull’esercizio della funzione di componimento delle controversie di cui all’art. 6, comma 7, lett. n) del d.lgs. 163/2006;
CONSIDERATA la previsione dell’art. 268 d.p.r. n. 207/2010 la quale dispone che «Ai servizi di cui all’art. 252 (Affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria), con esclusione della redazione della progettazione e del piano di sicurezza e di coordinamento, e ai compiti di supporto alle attività del responsabile del procedimento, si applicano le disposizioni previste dagli articoli 75 e 113 del codice. Ai servizi di cui all’articolo 252 si applicano altresì le disposizioni previste dagli articoli 127 e 128 del presente regolamento»;
TENUTO CONTO che per le attività espressamente escluse dalla succitata previsione dell’art. 268 d.p.r. n. 207/2010, il sistema di garanzie applicabile è quello contemplato dall’art. 111 d.lgs. 163/2006 relativamente alla copertura dei rischi derivanti dall’attività professionale, ovvero delle nuove spese di progettazione e dai maggiori costi per varianti dovute a errori o omissioni progettuali, con la conseguenza che risulta evidente che il legislatore ha voluto disciplinare in maniera separata le garanzie che devono essere presentate dall’esecutore rispetto a quelle dei progettisti;
RILEVATO che, nel caso in esame, oggetto dell’affidamento è l’incarico di direzione lavori, misura e contabilità, coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione e collaudo tecnico-amministrativo (certificato di regolare esecuzione) dei lavori di riqualificazione degli edifici scolastici dell’Istituto Comprensivo Botrugno, Nociglia, San Cassiano e Supersano;
RITENUTO pertanto che, l’attività richiesta afferisce all’affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria, così come individuati dall’art. 252 del d.p.r. n. 207/2010, con applicazione delle disposizioni previste dagli articoli 75 e 113 d.lgs. 163/2006,
VISTA la Determinazione ANAC n. 6/2007;
VISTI i pareri di precontenzioso n. 152/2011 e n. 111/2014,

Il Consiglio

ritiene, nei limiti di cui in motivazione che sia legittima da parte della stazione appaltante, in caso di affidamento dell’incarico di direzione lavori, misura e contabilità, coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione e collaudo tecnico-amministrativo (certificato di regolare esecuzione) dei lavori di riqualificazione degli edifici scolastici dell’Istituto Comprensivo Botrugno, Nociglia, San Cassiano e Supersano, la richiesta di una cauzione definitiva ai sensi dell’art. 113 del d.lgs. 163/2006.

 

Raffaele Cantone

Depositato presso la Segreteria del Consiglio in data 4 maggio 2015
Il Segretario Maria Esposito

Documento formato pdf