PARERE  N. 123 del 15 Luglio 2015

PREC 105/14/L
Oggetto: Istanza di parere per la  soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del decreto  legislativo 12 aprile 2006, n. 163 presentata dalla Leader Costruzioni S.r.l. –  Appalto integrato per la progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di  riqualificazione e completamento “Palazzo Riggio” – Importo a base di gara euro  1.240.175,73. S.A.: Comune di Aci Catena (CT).
Requisiti  professionali per attività di coordinamento della sicurezza in fase di  progettazione e bando di gara.
È possibile richiedere nella lex  specialis determinati requisiti anche per il coordinatore della sicurezza in  fase di progettazione.
Art.  98, d.lgs. 81/2008

Il Consiglio
VISTA l’istanza di parere prot. n. 41313  del 3.4.2014 presentata da Leader Costruzioni S.r.l. relativamente all’appalto  integrato avente a oggetto la progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori  di riqualificazione e completamento “Palazzo Riggio”, indetta dal Comune di Aci  Catena (CT);
VISTO in particolare il quesito  formulato in ordine alla presunta illegittima esclusione disposta a proprio  carico per la mancata indicazione del possesso dei requisiti per il servizio di  coordinatore sicurezza in fase progettuale punto 12.1. lett. b), combinato con  il punto 12.3 del bando di gara;
VISTO l’avvio dell’istruttoria avvenuto  in data 28.4.2014;
VISTA la memoria inoltrata dal Comune di  Aci Catena in data 8.5.2014 con la quale ribadisce la correttezza del proprio  operato precisando che la clausola contenuta al punto 12.3 del bando di gara, a  cui rinvia il punto 12.1. lett. b) del bando stesso relativamente ai requisiti (minimi  di carattere tecnico per la partecipazione) che deve possedere il coordinatore  della sicurezza in fase di progettazione è composta univocamente da cinque  righe e inserita nella relativa pagina in un contesto isolato e non fa alcun  riferimento ai requisiti previsti dal d.lgs. 81/2008 per il coordinatore della  sicurezza;
VISTE le ulteriori memorie presentate  dalla società istante del 9.5.2014 con le quali contesta le argomentazioni  fornite dall’amministrazione procedente;
RILEVATO che sulla questione può  decidersi ai sensi dell’art. 8 del Regolamento sull’esercizio della funzione di  componimento delle controversie di cui all’art. 6, comma 7, lett. n) del d.lgs.  163/2006;
CONSIDERATO che la lex specialis, così come definita, non sembra lasciare dubbi in  ordine al richiesto possesso di determinati requisiti anche per il coordinatore  della sicurezza in fase di progettazione, avendo operato un rinvio preciso agli  individuati requisiti relativi alla progettazione (classe I, categoria E,  importo lavori € 941.951,02; classe I, categoria G, importo lavori €  298.224,71), così come meglio specificati nel corpo del punto 12.3 del bando di  gara;
TENUTO CONTO che quanto previsto  dall’art. 98 - Requisiti professionali del coordinatore per  la progettazione del coordinatore per l'esecuzione dei lavori del d.lgs. 81/2008 definisce i requisiti  necessari per il conseguimento dell’abilitazione allo svolgimento del ruolo di  coordinatore della sicurezza sia per la progettazione che per l’esecuzione dei  lavori, a garanzia di professionalità e formazione;
RITENUTO pertanto che, ferma restando la  richiesta abilitazione allo svolgimento delle attività sopra descritte, la  doglianza sollevata da parte istante non sembra trovare accoglimento ove la  stazione appaltante abbia richiesto anche per il coordinatore della sicurezza  in fase di progettazione la dimostrazione del possesso di quei requisiti  afferenti alla progettazione esecutiva;
TENUTO CONTO comunque che la stazione  appaltante ha consentito ai concorrenti che in fase di partecipazione non  avevano esplicitato il possesso dei suddetti requisiti di poter chiarire il  possesso mediante apposita integrazione,

Il Consiglio

ritiene, nei limiti di  cui in motivazione, conforme alla normativa di settore l’esclusione dalla gara  disposta nei confronti dell’impresa che non abbia dimostrato, secondo quanto indicato  nel relativo bando di gara, anche il possesso dei requisiti richiesti per il  coordinatore della sicurezza in fase di progettazione.

Raffaele Cantone

Depositato  presso la Segreteria del Consiglio in data 22 luglio 2015

Il  Segretario Maria Esposito

Documento  .pdf