Comunicato alle S.O.A. n. 11

Prot. 37365/01/segr

Roma, 2 luglio 2001

A tutte le SOA autorizzate

Loro sedi

Oggetto: Ulteriori indicazioni relative all’attività di attestazione.


L’Autorità effettua un monitoraggio costante di tutti i siti Internet esistenti relativi alle S.O.A. autorizzate.

Nel corso dell’ultimo controllo effettuato è emersa una situazione che prospetta profili di anomalia e non rispondente a quanto disposto nel comunicato del 18 aprile 2001.

In particolare, si è rilevato che non è sempre chiara la distinzione tra la rete di sedi secondarie in cui le S.O.A. operano mediante personale facente parte del proprio organico e la rete in cui, viceversa, operano i mediatori con i quali le S.O.A. hanno stipulato apposite convenzioni.

Tale situazione, che risulta in molti siti consultati, genera confusione nell’utenza e deve, quindi, essere ricondotta entro i limiti chiariti dal comunicato del 18 aprile 2001 nel quale si è precisato che le sedi dei mediatori non possono essere contraddistinte con qualsiasi elemento “che possa ingenerare il dubbio che gli stessi facciano parte dell’organizzazione aziendale della S.O.A….”.

A tal fine si dispone che nei siti internet venga inserita la locuzione sedi secondarie per indicare le sedi nelle quali le S.O.A. operano con personale proprio e rete territoriale de promotori commerciali per indicare i mediatori con cui i le S.O.A. hanno stipulato apposite convenzioni.

Tutte le S.O.A. autorizzate dovranno provvedere a modificare il proprio sito internet, ove attivo, secondo quanto stabilito nel presente comunicato e a trasmettere all’Autorità, entro 15 giorni dalla notifica del comunicato a mezzo fax, notizia dell’avvenuto adempimento.

Ad integrazione del comunicato prot. n. 27467/01/SEGR. del 15 maggio 2001, si precisa che il Ministero dell’Industria con nota prot. n. 780777 del 1 giugno 2001 ha integrato l’elenco di cui alla nota prot. 780430 del 3 maggio 2001 con l’ulteriore di seguito indicato organismo:

S.A.S. (Servizio di Accreditamento Svizzero).


Il Dirigente Generale

Emilio Pascale