Delibera numero 468 del 27 maggio 2020

Elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house

 

IL CONSIGLIO


Nell’odierna adunanza

VISTO l’articolo 192, comma 1, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, recante il nuovo Codice dei contratti pubblici che prevede l’istituzione presso ANAC dell’elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house;

VISTO che il citato comma 1 dell’articolo 192 prevede che l’ANAC definisca con proprio atto le modalità ed i criteri con cui, su domanda, è effettuata l’iscrizione all’Elenco dopo che sia stata riscontrata l’esistenza dei necessari requisiti;

VISTE le Linee guida n. 7 - Linee Guida per l’iscrizione nell’Elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house previsto dall’art. 192 del decreto legislativo 50/2016 - adottate dall’ANAC con la deliberazione n. 951 del 20 settembre 2017, nelle quali sono state definite le modalità ed i criteri con cui è effettuata l’iscrizione all’Elenco;

VISTA la domanda di iscrizione all’Elenco inoltrata dalla REGIONE LOMBARDIA (CF 80050050154), ricevuta al protocollo ANAC n. 9693 del 31.01.2018 e contraddistinta dall’ID 254, relativa all’organismo in house providing LOMBARDIA INFORMATICA S.P.A., in breve anche LISPA, (CF 05017630152) e la conseguente delibera ANAC n. 568 del 5 giugno 2019 con cui si è esitata la predetta domanda di iscrizione;

VISTA la domanda di iscrizione all’Elenco inoltrata dalla REGIONE LOMBARDIA (CF 80050050154), ricevuta al protocollo ANAC n. 26964 del 26.03.2018 e contraddistinta dall’ID 655, relativa all’organismo in house providing INFRASTRUTTURE LOMBARDE S.P.A., in breve anche ILSPA, (CF 04119220962) e la conseguente delibera ANAC n. 1056 del 13 novembre 2019 con cui si è esitata la predetta domanda di iscrizione;

VISTA la domanda di iscrizione all’Elenco inoltrata dalla REGIONE LOMBARDIA (CF 80050050154), ricevuta al protocollo ANAC n. 22172 del 09.03.2018 e contraddistinta dall’ID 597, relativa all’organismo in house providing AZIENDA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI S.P.A., in forma abbreviata anche ARCA S.P.A., (CF 07948340968), più oltre anche “Organismo in house”e/o “società partecipata”;

VISTA la successiva documentazione inviata dalla REGIONE LOMBARDIA, acquisita al protocollo ANAC n. 60260 del 24 luglio 2019, con la quale si è data comunicazione che LOMBARDIA INFORMATICA S.P.A. (CF 05017630152) ha incorporato l’AZIENDA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI S.P.A. (CF 07948340968) e, a partire dal 1 di maggio 2020, INFRASTRUTTURE LOMBARDE S.P.A. (CF 04119220962), con contestuale cambio di denominazione in AZIENDA REGIONALE PER L’INNOVAZIONE E GLI ACQUISTI S.P.A., in breve ARIA S.P.A., in attuazione della legge regionale 3 aprile 2019, n. 6, recante “Disposizioni in merito alla fusione delle società partecipate in modo totalitario Azienda regionale centrale acquisti S.p.A. (Arca S.p.A.), Lombardia informatica S.p.A. (Lispa S.p.A.) e Infrastrutture  Lombarde S.p.A. (Il S.p.A.) – Nuova determinazione della società incorporante: Azienda regionale per l’innovazione e gli acquisti S.p.A.  (Aria S.p.A.)”;

VISTA la nota della Regione Lombardia, assunta al protocollo ANAC n. 34841 del 13 maggio 2020, di riscontro alla richiesta istruttoria ANAC n. 18313 del 4 marzo 2020, con la quale si è trasmessa la delibera del Consiglio di Amministrazione di ARIA S.p.A. n. 4, del 15 aprile 2020, di assoggettamento della stessa società al controllo analogo del Socio unico Regione Lombardia secondo le modalità di cui alle deliberazioni della Giunta regionale lombarda n. 2524 del 24 novembre 2011 e n. 6546 del 4 maggio 2017;

RITENUTO che con la predetta nota del 24 luglio 2019 la Regione Lombardia richiedeva di cancellare la domanda di iscrizione, prot. 22172 del 09.03.2018, relativa ad ARCA S.p.A., e di aggiornare l’iscrizione nell'elenco di cui all’art. 192, comma 1, del D.Lgs 50/2016, di Lombardia Informatica S.pA. disposta con la delibera ANAC n. 568 del 5 giugno 2019;

CONSIDERATI gli esiti dell’attività istruttoria da cui è emerso:
  • che l’articolo 4 dello statuto della società partecipata, ha come oggetto sociale esclusivo una o più delle attività di cui all’art. 4, comma 2, del decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 175, così come previsto nel punto 6.2 delle linee guida n 7 di cui alla Determinazione ANAC n. 951 del 20 settembre 2017;

     
  • che gli articoli 1 e 5 dello statuto della società ARIA S.p.A. contemplano la partecipazione esclusiva della Regione Lombardia, rispettando il disposto di cui all'articolo 5, comma 1, lettera c) del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, articolo 16, comma 1, del decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 175, nonché punto 6.3.2 delle linee guida n 7 di cui alla Determinazione ANAC n. 951 del 20 settembre 2017;

     
  • che l’articolo 15, comma 7, dello statuto della società partecipata e le previsioni delle deliberazioni della Giunta regionale lombarda n. 2524, del 24 novembre 2011, e n. 6546, del 4 maggio 2017, contemplano un controllo analogo a quello esercitato sui propri servizi stante l'indicazione delle modalità di esercizio dei poteri di controllo, di ingerenza e di condizionamento superiori a quelli tipici del diritto societario, così come previsto dall'articolo 5, comma 2, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, e dall'articolo 16, comma 2, del decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 175, e punto 6.3 delle linee guida n. 7 di cui alla Determinazione ANAC n. 951 del 20 settembre 2017;

     
  • che dall’esame dell'articolo 4, comma 1, dello statuto della società partecipata si evince che oltre l’ottanta per cento dell'attività deve essere svolta nei confronti dell’ente socio, così come previsto dall'articolo 16, comma 3, del decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 175, e punto 6.5 delle linee guida n. 7 di cui alla Determinazione ANAC n. 951 del 20 settembre 2017;

RITENUTO, pertanto, che da una valutazione complessiva della documentazione in atti siano presenti elementi sufficienti per qualificare il rapporto tra REGIONE LOMBARDIA e ARIA SPA come in regime di in house providing, ferma restando la necessità di integrare alla prima occasione utile e nel più breve tempo possibile lo statuto sociale di ARIA SPA con un richiamo alle previsioni delle direttive della Giunta regionale lombarda n. 2524 del 24 novembre 2011 e n. 6546 del 4 maggio 2017, posto che è necessario che le modalità esplicative del controllo analogo trovino il loro fondamento in precise e non derogabili disposizioni dello statuto sociale;

 

DELIBERA

 

  1. che l’iscrizione all’Elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house, di cui all’articolo 192, comma 1, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, della REGIONE LOMBARDIA (CF 80050050154) in relazione agli affidamenti in regime di in house providing alla LOMBARDIA INFORMATICA S.P.A. (CF 05017630152), disposta giusta delibera ANAC n. 568 del 5 giugno 2019, venga aggiornata riportando la nuova denominazione di AZIENDA REGIONALE PER L’INNOVAZIONE E GLI ACQUISTI S.P.A. (in breve ARIA S.P.A.);

     
  2. che l’Ufficio istruttore proceda a notificare alla Regione Lombardia l’avvenuta variazione all’Elenco di cui all’articolo 192, comma 1, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, invitando la stessa Regione ad integrare, alla prima occasione utile e nel più breve tempo possibile, lo statuto sociale dell’AZIENDA REGIONALE PER L’INNOVAZIONE E GLI ACQUISTI S.P.A. (in breve ARIA S.P.A.) con un richiamo alle previsioni delle direttive della Giunta regionale lombarda che disciplinano l’esercizio del controllo analogo;

     
  3. di disporre la cancellazione dall’Elenco di cui all’articolo 192, comma 1, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, della REGIONE LOMBARDIA (CF 80050050154) relativamente agli affidamenti all’organismo in house providing INFRASTRUTTURE LOMBARDE S.P.A. (CF 04119220962), disposta giusta delibera ANAC n. 1056 del 13 novembre 2019;

     
  4. di disporre l’archiviazione della domanda di iscrizione all’Elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house, di cui all’articolo 192, comma 1, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, della REGIONE LOMBARDIA (CF 80050050154) relativamente agli affidamenti all’organismo in house providing AZIENDA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI S.P.A., in forma abbreviata ARCA S.P.A., contraddistinta dall’ID 597/2018;

     

Firmato digitalmente
Il Presidente f.f.
Francesco Merloni 

Depositato presso la Segreteria del Consiglio in data: 04 giugno 2020

Per il Segretario Maria Esposito, firmato digitalmente Rosetta Greco

Documento formato pdf (434 Kb)