Delibera numero 1015 del 30 ottobre 2019

Provvedimento di ordine volto all’attuazione di disposizioni di legge in materia di trasparenza - adeguamento del sito web istituzionale di ALTO CALORE SERVIZI SPA alle previsioni del d.lgs. 33/2013.

Procedimento UVOT/921/2019

 

 

Il Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione

nell’adunanza del 30 ottobre 2019;
visto l’articolo 1, comma 3, della legge 6 novembre 2012, n. 190, secondo cui l’Autorità «esercita poteri ispettivi mediante richiesta di notizie, informazioni, atti e documenti alle pubbliche amministrazioni e ordina l’adozione di atti o provvedimenti richiesti dal piano nazionale anticorruzione e dai piani di prevenzione della corruzione delle singole amministrazioni e dalle regole sulla trasparenza dell’attività amministrativa previste dalla normativa vigente, ovvero la rimozione di comportamenti o atti contrastanti con i piani e le regole sulla trasparenza»;
visto l’articolo 45, comma 1, del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, secondo il quale l’Autorità controlla l’esatto adempimento degli obblighi di pubblicazione previsti dalla normativa vigente, esercitando poteri ispettivi mediante richiesta di notizie, informazioni, atti e documenti alle amministrazioni pubbliche e ordinando di procedere, entro un termine non superiore a trenta giorni, alla pubblicazione di dati, documenti e informazioni ai sensi del citato decreto, all’adozione di atti o provvedimenti richiesti dalla normativa vigente, ovvero la rimozione di comportamenti o atti contrastanti con le regole sulla trasparenza;
visto il Regolamento sull’esercizio dell’attività di vigilanza sul rispetto degli obblighi pubblicazione di cui al d.lgs. 33/2013, approvato con delibera del Consiglio del 29 marzo 2017 e pubblicato in G.U. n. 91 del 19 aprile 2017 con il quale l’Autorità ha disciplinato, tra l’altro, all’art. 11 tra gli atti conclusivi del procedimento quello di ordine di cui all’art. 45 comma 1 del citato decreto;

visto il decreto legislativo 25 maggio 2016, n. 97 «Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell'articolo 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche» e , in particolare, le modifiche introdotte all’art. 37 del d.lgs. 33/2013;

vista la verifica effettuata dall’ufficio UVOT di questa Autorità il 22 febbraio 2019 dalla quale emergeva che la sezione “società trasparente” del sito web istituzionale di ALTO CALORE SERVIZI SPA era priva di alcuni dati e documenti, in violazione di quanto prescritto dal d.lgs. n. 33/2013;

vista la nota prot. Anac n. 16764 del 28 febbraio 2018, rimasta priva di riscontro, con la quale l’ufficio suddetto chiedeva l’adeguamento del sito, rilevando che:

  • nella sottosezione bandi di gara e contratti, pur contenente moltissimi dati, non erano pubblicati alcuni affidamenti come, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, il contratto per il servizio di OMISSIS;
  • la sottosezione titolari di incarichi e di consulenza era vuota;
  • nella sottosezione pagamenti dell’amministrazione-dati sui pagamenti non sembravano essere pubblicati tutti i pagamenti risultanti a bilancio come, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, il pagamento alla società OMISSIS;
  • la sottosezione RPTCP era vuota;
  • la sottosezione PTPCT era vuota;
  • la sottosezione telefono e posta elettronica era vuota;
  • la sottosezione organo di controllo che svolge funzione di OIV era vuota.

vista la nota prot. Anac n. 37017 del 9 maggio 2019 con la quale l’ufficio UVOT di questa Autorità sollecitava la società a chiarire le motivazioni della mancata pubblicazione dei dati e documenti sopra elencati;
considerato, che anche il sollecito è rimasto privo di riscontro;
vista la comunicazione di avvio del procedimento prot. Anac n. 62146 del 30 luglio 2019 con la quale sono state contestate le medesime violazioni di cui alla nota prot. Anac n. 16764 del 28 febbraio 2018 e sopra elencate;
considerato, che anche la comunicazione di avvio del procedimento è rimasta priva di riscontro;
vista la verifica effettuata dall’ufficio UVOT di questa Autorità il 2 ed il 3 ottobre 2019 dalla quale è emerso che:

  • la sottosezione bandi di gara e contratti, pur contenendo un numero maggiore di dati (1261 a fronte dei 996 presenti all’atto della prima verifica), non risulta consultabile né utilizzando il filtro “anno corrente + 5 precedenti” né usando il filtro “ultimi 6 mesi”, i dati non si caricano;
  • la sottosezione titolari di incarichi e di consulenza risulta ancora vuota;
  • la sottosezione pagamenti dell’amministrazione-dati sui pagamenti, come quella bandi di gara e contratti, pur contenendo molti dati non risulta consultabile né utilizzando il filtro “anno corrente + 5 precedenti” né usando il filtro “ultimi 6 mesi”, i dati non si caricano;
  • la sottosezione RPTCP risulta vuota;
  • la sottosezione PTPCT è vuota;
  • la sottosezione telefono e posta elettronica risulta vuota;
  • la sottosezione organo di controllo che svolge funzione di OIV risulta vuota;

richiamate le indicazioni fornite dall’Anac con determinazione n. 1134 dell’8 novembre 2017, recante le «Nuove linee guida per l’attuazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza da parte delle società e degli enti di diritto privato controllati e partecipati dalle pubbliche amministrazioni e degli enti pubblici economici»
tutto ciò premesso e considerato
ORDINA 
ad ALTO CALORE SERVIZI SPA, in persona del legale rappresentante pro tempore, ai sensi dell’art. 45, comma 1, del decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33, di pubblicare nella sezione “società trasparente” del proprio sito tutti i dati e i documenti relativi alle sottosezioni bandi di gara e contratti e pagamenti dell’amministrazione-dati sui pagamenti, rendendo possibile la consultazione utilizzando il filtro “anno corrente + 5 precedenti” e gli altri filtri previsti; tutti i dati e i documenti relativi alle sottosezioni titolari di incarichi di collaborazione e di consulenza, RPCT, telefono e posta elettronica e organo di controllo che svolge funzione di OIV, che risultano vuote, segnalando con un’apposita dicitura all’interno delle sezioni interessate i casi in cui i dati e/o le informazioni da pubblicare non dovessero sussistere e dando notizia a quest’Autorità dell’avvenuta pubblicazione entro e non oltre 30 giorni dal ricevimento del presente atto, con comunicazione da inviarsi all’indirizzo PEC protocollo@pec.anticorruzione.it.
Ai sensi dell’art. 20 comma 1 del Regolamento sull’esercizio dell’attività di vigilanza sul rispetto degli obblighi pubblicazione di cui al d.lgs. 33/2013, approvato con delibera del Consiglio del 29 marzo 2017 e pubblicato in G.U. n. 91 del 19 aprile 2017, il presente provvedimento è comunicato al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, al vertice amministrativo della società nonché all’organismo indipendente di valutazione (OIV) o altro organismo con funzioni analoghe e viene pubblicato sul sito istituzionale dell’Anac.
In caso di mancato adeguamento dell’amministrazione si procederà ai sensi dell’art. 20, comma 3 del vigente Regolamento sopra menzionato.

Il Presidente f.f.

 Francesco Merloni

Depositato presso la Segreteria del Consiglio il 20 novembre 2019
Il Segretario: dott.ssa Maria Esposito
Formato pdf 217 kb