Delibera numero 217 del 26 marzo 2019

Oggetto: elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house

IL CONSIGLIO

Nell’odierna adunanza

VISTO l’articolo 192, comma 1, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, recante il nuovo Codice dei contratti pubblici che prevede l’istituzione presso ANAC dell’elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house;

VISTO che il citato comma 1 dell’articolo 192 prevede che l’ANAC definisca con proprio atto le modalità ed i criteri con cui, su domanda, è effettuata l’iscrizione all’Elenco dopo che sia stata riscontrata l’esistenza dei necessari requisiti;

VISTE le Linee guida n. 7 - Linee Guida per l’iscrizione nell’Elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house previsto dall’art. 192 del decreto legislativo 50/2016 - adottate dall’ANAC con la deliberazione n. 951 del 20 settembre 2017, nelle quali sono state definite le modalità ed i criteri con cui è effettuata l’iscrizione all’Elenco;

VISTO il punto 7.1 delle citate Linee Guida nel quale sono definite le modalità di comunicazione di variazioni delle iscrizioni presenti in Elenco;

VISTE le domande di iscrizione all’Elenco da parte della Presidenza del Consiglio (CF 80188230587) per l’AGENZIA PER LA COESIONE TERRITORITALE (CF 97828370581) e dell’AGENZIA PER L’ITALIA DIGITALE (CF97735020584) per gli affidamenti all’organismo FORMEZ PA (CF80048080636), domanda acquisite al protocollo ANAC rispettivamente il 19 settembre 2018 al n. 77432 ed il 5 marzo 2019 al n. 18252;

VISTE le delibere assembleari di FORMEZ PA del 24 aprile 2018 in merito all’adesione  dell’AGENZIA PER LA COESIONE TERRITORITALE e del 17 dicembre 2018 in merito all’adesione  dell’AGENZIA PER L’ITALIA DIGITALE
VISTA la delibera del Consiglio n. 381 del 5 aprile 2017;

VISTO quanto deliberato dal Consiglio il 30 ottobre 2018;

VISTA la deliberadel Consiglio n.1042 del 20 novembre 2018

DELIBERA



l’integrazione della composizione degli enti che detengono il controllo analogo congiunto in relazione agli affidamenti in regime di in house providing a FORMEZ PA di seguito elencati:  PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI (CF 80188230587), REGIONE ABRUZZO (CF 80003170661), REGIONE MOLISE (CF 00169440708), REGIONE PUGLIA (CF 80017210727), REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA (CF 80002870923), PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO (CF 00390090215), REGIONE CALABRIA (CF 02205340793), REGIONE CAMPANIA (CF 80011990639), COMUNE DI PESCARA (CF 00124600685), ROMA CAPITALE (CF 02438750586), REGIONE SICILIANA (CF 80012000826), REGIONE BASILICATA (CF 80002950766) e REGIONE LOMBARDIA (CF 80050050154), con i seguenti enti l’AGENZIA PER LA COESIONE TERRITORITALE (CF 97828370581) e AGENZIA PER L’ITALIA DIGITALE (CF97735020584)

Il Presidente
Raffaele Cantone

 

Depositato presso la Segreteria del Consiglio in data: 29 marzo 2019
Il Segretario, Maria Esposito

Documento formato pdf (69 Kb)