Orientamento numero 10 del 22 aprile 2015

Parole chiave: Anticorruzione – art. 7, co. 1, lett. b), del d.lgs. 39/2013 – incarico dirigenziale nell’amministrazione regionale - componente del consiglio di un Comune con popolazione superiore a 15.000 abitanti della medesima regione - inconferibilità.

Materia: anticorruzione

Le situazioni di inconferibilità previste nell’art. 7 del d.lgs. 39/2013, nei confronti di coloro che nell’anno o nei due anni precedenti hanno ricoperto le cariche politiche e gli incarichi ivi indicati, vanno equiparate, ai fini del d.lgs. 39/2013, a coloro che attualmente ricoprono tali ruoli. Pertanto, ai sensi dell’art. 7, comma 1, lett. b), non può essere conferito un incarico dirigenziale nell’amministrazione regionale, neanche nell’ambito degli uffici di diretta collaborazione, ad un componente del Consiglio di un Comune con popolazione superiore a 15.000 abitanti della medesima regione.