Seste linee guida sui requisiti dei commissari ed esperti nominati ai sensi dell’art. 32 del decreto legge n. 90 del 2014 e sull’applicabilità della disciplina in materia di conflitto di interessi, inconferibilità ed incompatibilità di incarichi


Consultazione on line del 18 novembre 2019 – invio contributi entro il 18 dicembre 2019



L’Autorità nazionale anticorruzione pone in consultazione lo schema di “Seste linee guida sui requisiti dei commissari ed esperti nominati ai sensi dell’art. 32 del decreto legge n. 90 del 2014 e sull’applicabilità della disciplina in materia di conflitto di interessi, inconferibilità ed incompatibilità di incarichi”, approvato in via preliminare dal Consiglio nell’adunanza del 6 marzo 2019 per un parere del Consiglio di Stato. Acquisito il predetto parere, il Consiglio ha disposto la consultazione nell’adunanza del 13 novembre 2019.
Nel documento in primo luogo sono evidenziate le funzioni e la natura dell’incarico conferito dal Prefetto ai commissari, cui è attribuito un munus pubblicistico. In particolare, l’incarico appare riconducibile alla figura del funzionario onorario.
Sono poi fornite indicazioni sui requisiti di professionalità e onorabilità che i commissari devono possedere e sull’applicabilità a tale tipologia di incarico delle disposizioni volte a garantire l’imparzialità dell’attività amministrativa, con riguardo soprattutto all’obbligo di astensione in caso di conflitto di interessi e al divieto del cd. pantouflage.
Per quanto concerne la trasparenza delle proposte del Presidente dell’Autorità e dei provvedimenti prefettizi, si richiama il contenuto della delibera ANAC n. 1040/2018, in cui si è ritenuto che la pubblicazione di tali atti debba avvenire con oscuramento dei dati personali, ivi compresi quelli degli amministratori delle imprese, delle particolari categorie di dati personali, nonché di quelli relativi a condanne penali e reati o a connesse misure di sicurezza.
Le linee guida hanno carattere non vincolante in adesione all’orientamento espresso dal Consiglio di Stato nel parere della Sezione I, n. 2627 del 17 ottobre 2019. L’intervento dell’Autorità inoltre è stato ritenuto opportuno tenuto conto che la materia disciplinata all’art. 32 del d.l. 90 del 2014 ha dato luogo a numerosi dubbi interpretativi e applicativi.
Il termine per la presentazione delle osservazioni è fissato alle h. 24 del 18 dicembre 2019, mediante la compilazione dell’apposito modulo. Si fa presente che le osservazioni, da inviarsi esclusivamente ad ANAC, saranno esaminate dall’Autorità d’intesa con il Ministero dell’interno.

Documento di consultazione – pdf
Modulo osservazioni - pdf

Avviso: per utilizzare correttamente il modulo per la compilazione e l’invio dei contributi on line si deve usare il programma Adobe Reader 8 o versioni successive. Per scaricare gratuitamente il programma Acrobat Reader: http://www.adobe.com/products/acrobat/readstep2.html. Si consiglia di salvare il modulo sul desktop del PC e aprirlo con Adobe Reader come sopra indicato. In alternativa è necessario impostare Adobe Reader come lettore predefinito del proprio browser (Internet Explorer; Firefox; Google Chrome; Safari; ecc.)