Massime per Atto Ricercato: Comunicato alle SOA n. 28 del 28/11/2002 - rif.

Comunicato alle SOA n. 28 del 28/11/2002 - rif. legge 109/94 Articoli 8 - Codici 8.2
Rientra nelle competenze delle Soa la verifica di quanto indicato all’art.12, lett.f), del DPR 34/2000, concernente la verifica della veridicità e la sostanza delle dichiarazioni, delle certificazioni e delle documentazioni presentate dai soggetti cui rilasciare l’attestato.Qualora il reato autodichiarato dai soggetti di cui all’art.17 comma 1, lett. c), del DPR 34/2000, sia incidente sulla affidabilità morale e professionale, le Soa potranno procedere al rilascio dell’attestazione solo ove venga documentata dall’impresa l’avvenuta estinzione del reato ai sensi dell’art. 445 del codice di proc. pen..Le Soa dovranno, secondo quanto disposto in materia di dimostrazione dei requisiti d’ordine generale, acquisire, oltre quanto indicato al punto a) del disposto della determinazione n° 47 del 12 ottobre 2000, anche la autodichiarazione del legale rappresentante o del titolare dell’impresa in ordine all’inesistenza di violazioni gravi definitivamente accertate alle norme in materia di contribuzione sociale e di sicurezza sui luoghi di lavoro. La necessità di tale adempimento deriva dal disposto di cui all’art. 17, lett. d) ed l) del DPR 34/2000.Qualsiasi intervento di manutenzione e di restauro sui beni immobili privati, sottoposti alle azioni di tutela di cui agli artt. 6 e seguenti del D.L.vo 29 ottobre 1999, n°490, è subordinato all’approvazione del progetto da parte della Soprintendenza competente per territorio; conseguentemente qualsiasi certificazione di regolare esecuzione, anche quella prevista all’art.22, comma 7, del DPR 34/2000, non può che essere rilasciata dalla Soprintendenza, che ha vigilato sulla esecuzione degli interventi, verificandone la rispondenza al progetto approvato.