Massime per Atto Ricercato: Comunicato alle SOA n. 38 del 01/03/2004 - rif. 8915/04

Comunicato alle SOA n. 38 del 01/03/2004 - rif. 8915/04 legge 109/94 Articoli 8 - Codici 8.2
Secondo quanto disposto dall’art. 24, comma 2, del D.P.R. 25 gennaio 2000. n. 34, i lavori sui beni immobili soggetti alle disposizioni in materia di tutela dei beni culturali e ambientali sono utilizzati, ai fini della qualificazione, soltanto dall’impresa che li ha effettivamente eseguiti. Risulta, pertanto, escluso che un’impresa, attraverso il direttore tecnico, possa avvalersi dei lavori eseguiti da altra impresa per qualificarsi nelle categorie OG2, OS2, OS25.I nominativi dei rappresentanti legali da indicare sulle attestazioni, così come consuetamente fatto dalle SOA, sono quelli desumibili dallo statuto dell’impresa o dal certificato rilasciato dalle Camere di Commercio. Nulla vieta, ovviamente, che vengano riportati anche i nominativi dei procuratori indicati dalle imprese.Il requisito di cui all’art. 18, comma 11, del D.P.R. 25 gennaio 2000. n. 34,si intende dimostrato solo qualora emerga che il numero medio annuo e il relativo costo desunto dai modelli riepilogativi annuali (DM 10) corrisponda a quanto autodichiarato in ordine al personale in organico e a quanto desunto dalle dichiarazioni esibite dall’impresa ai fini fiscali (Bilanci, dichiarazioni IRPEF e IVA).