Comunicato Stampa

S.T.

Si è svolta questa mattina a Montecitorio presso l’VIII Commissione della Camera - Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici - l’audizione del Presidente dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, dott. Luigi Giampaolino, e dei Consiglieri Alessandro Botto, Piero Calandra e Andrea Camanzi, in rappresentanza del Consiglio.

Nel corso dell’Audizione il Presidente Giampaolino ha illustrato le linee guida dell’Autorità nel settore degli appalti pubblici e le prospettive di sviluppo.

Dopo aver ricordato le nuove responsabilità che l’Autorità ha assunto a seguito della recente normativa, Giampaolino ha evidenziato come, a seguito delle modificazioni intervenute nello scenario dei mercati di riferimento- oltre ai contratti sui lavori pubblici, anche quelli su forniture e servizi – il Consiglio abbia messo a punto una strategia di cambiamento nell’approccio ai problemi fondata sulla centralità delle imprese e sull’efficienza del mercato.

Si è ribadito, inoltre l’impegno dell’Autorità, volto ad assicurare, insieme al rispetto della legalità, anche i principi di concorrenza, trasparenza e pubblicità. E ciò in linea con le direttive comunitarie nella piena assunzione del ruolo di garanzia e di regolazione interpretativa del mercato, attraverso il metodo dell’audizione sistematica dei soggetti, attori del mercato, portatori di interessi qualificati, e l’incentivazione di fondamentali sinergie con le Istituzioni comunitarie, nazionali e regionali.

L’audizione ha consentito, altresì, di illustrare le iniziative più recenti assunte, come l’apertura di filoni di indagine su materie e settori particolarmente delicati, quali la sicurezza nei cantieri, la tutela dell’ambiente, la salvaguardia delle clausole sociali nei contratti e l’emergenza idrica, i cui risultati saranno portati all’attenzione del Governo e del Parlamento.

 

Roma, 20 Giugno 2007