Relazione annuale al Parlamento. Santoro:  la banca dati punto nevralgico per la trasparenza, la semplificazione ed il risparmio per la spesa pubblica

Oggi il presidente dell’Autorità per la vigilanza sugli appalti Sergio Santoro ed il Consiglio dell’Autorità hanno presentato la relazione annuale al Parlamento per l’anno 2011.

 “L’AVCP contribuisce al processo in atto per la revisione della spesa pubblica anche mediante l’implementazione della BDNCP (Banca dati nazionale dei contratti pubblici) che raccoglierà, a partire dal 1 gennaio 2013, tutti i dati e la documentazione utile per la comprova dei requisiti generali e di carattere tecnico organizzativo ed economico finanziario necessari per la partecipazione agli appalti che rientrano nella disciplina del codice dei contratti pubblici.”

“La banca dati costituisce un punto nevralgico per tutte le informazioni concernenti le imprese, e consente di realizzare in tempo reale la massima trasparenza accertando con immediatezza la rispondenza degli operatori economici a tutti i requisiti prescritti per la partecipazione alle gare. La banca dati sarà indispensabile per verificare la regolarità contributiva e fiscale, e giudiziale. Questo strumento informatico, oltre a semplificare, produrrà anche la riduzione dei costi evitando inutili oneri e duplicazioni di documenti  a carico degli operatori, in maniera particolare nel settore dei servizi e forniture. In tal modo sarà possibile prevenire episodi di frode, corruzione, conflitto d’interesse ed altre irregolarità gravi in materia di appalti.”

Relazione per il 2011

Roma, 4 luglio 2012

 

Info: rapporti con la stampa – dott. Alessandro Menenti
Via di Ripetta, 246 – 00186 – tel. 06/367231 – cell.3346274964 – www.avcp.it