23/07/2019

Autorità nazionale anticorruzione


Dichiarazione dei Consiglieri e del Segretario Generale

I consiglieri e il segretario generale dell’Autorità nazionale anticorruzione prendono atto con vivo rammarico e con grande preoccupazione della decisione del Presidente Raffaele Cantone di rientrare in Magistratura.

Al tempo stesso desiderano testimoniare la coesione e l’armonia che il Presidente è riuscito a creare guidando i lavori del Consiglio con rigore e decisione, sia nell’ordinaria gestione sia tutte le volte in cui sono state assunte decisioni forti e coraggiose.

Con la sua guida, in questi anni, l’Autorità è diventata una realtà viva ed operativa che ha suscitato un generale apprezzamento a livello internazionale.

I consiglieri e il segretario generale auspicano che sia garantita continuità all’indirizzo impresso dal Presidente nella prosecuzione del percorso di legalità intrapreso.

Al Presidente e amico Raffaele Cantone va il grande affetto maturato da così lunga e intensa consuetudine.